HomeComputer, componenti e accessoriMonitor per PS5: come sceglierlo?

Monitor per PS5: come sceglierlo?

Sebbene non siano ancora del tutto risolti i problemi di approvvigionamento, la PlayStation 5 ha cominciato a diffondersi nelle case dei videogiocatori.

La console di Sony rappresenta un deciso passo avanti rispetto alla generazione precedente, grazie a migliorie tecniche e componenti migliori. 🙂

Per poter sfruttare al massimo la macchina, tuttavia, il classico televisore potrebbe non bastare. Non parlo soltanto dei modelli che potresti già avere in casa, ma anche di quelli più recenti.

Per questa ragione, in questa guida vedremo come scegliere il monitor per PS5: quali specifiche deve avere e come capire quelle importanti. 🙂

Sei pronto? Iniziamo subito!

Monitor per PS5: come sceglierlo?

Monitor per PS5 o TV: quale scegliere?

La domanda è lecita, perché tradizionalmente acquisti una console, la colleghi al televisore e puoi iniziare a giocare senza preoccuparti di altro.

Eppure, benché monitor e TV rimangano dispositivi diversi fra loro, negli ultimi tempi i loro confini si sono assottigliati. Oggi puoi usare un televisore come monitor per computer, e allo stesso tempo usare un monitor come TV.

E allora quale scegliere?

Se segui da un po’ di tempo Roba da Informatici, saprai che i monitor da gaming richiedono sempre un’attenzione particolare. Sono infatti pensati appositamente per l’uso in game, e presentano caratteristiche e prestazioni in linea con le aspettative dei gamer.

Nella scelta fra monitor e TV si può dire la stessa cosa. I televisori vanno bene, non c’è dubbio, un po’ come usare un tradizionale monitor Full HD per i tuoi videogame.

Allo stesso tempo, però, i monitor per PS5 possono offrirti un’esperienza e una qualità senza compromessi. In questo modo, potrai sfruttare al massimo le potenzialità della PlayStation 5 e godere di performance al top. 😉

Se però vuoi capire come scegliere il modello giusto, prosegui nella lettura: vedremo gli aspetti principali già a partire dal prossimo paragrafo!

Quale monitor scegliere per PS5 e come

Se vuoi ottenere il massimo da una console next gen come la PlayStation 5, allora la scelta del monitor è fondamentale.

Come ti dicevo più su, il televisore o un classico monitor da ufficio ti permettono di arrivare fino a un certo punto. Per scegliere il monitor per PS5 giusto, dovrai fare attenzione a:

Vediamo in dettaglio questi aspetti! 😉

Risoluzione dello schermo

Quasi tutti i videogame per PS5, e per certo tutti i Tripla A, oggi supportano il 4K, ovvero la risoluzione Ultra HD da 3840 x 2160 pixel.

Per avere la migliore qualità visiva su schermo, allora la scelta non può che cadere su un monitor 4K. Alcuni esempi sono il Philips 288E2A, più economico, e il BenQ EW3270U, migliore sotto tutti i punti di vista.

Certo, avrai comunque un refresh rate a 60 Hz, ma a meno di videogame competitivi online non dovresti sentirne troppo la mancanza. 🙂

In alternativa, puoi optare per uno schermo Quad HD da 2560 x 1440 pixel. Sono i modelli più indicati per il gaming, perché non stressano troppo le componenti di un PC e offrono prestazioni top.

Purtroppo, la PlayStation 5 non ha il supporto nativo ai 1440p, che quindi subiranno un downscaling dall’input a 2160p. La qualità è comunque superiore ai 1080p sotto tutti i punti di vista, tranne forse un caso di cui ti parlerò fra poco. 🙂

In definitiva, possiamo concludere che:

  • la risoluzione 4K dà la migliore qualità visiva, ma potrebbero soffrirne il framerate e il portafoglio;
  • il 1440p, benché non supportato nativamente, spesso rappresenta il miglior compromesso fra la spesa, la qualità visiva e le prestazioni;
  • il Full HD è perfetto per risparmiare e comunque avere un’esperienza sufficiente, ma non raggiunge la qualità delle altre risoluzioni.

Per approfondire, puoi anche dare un’occhiata alla guida su come scegliere la risoluzione del monitor. 😉

Tipologia del pannello

La suddivisione concettuale fra qualità delle immagini su schermo e prestazioni si ripresenta anche quando c’è da scegliere il tipo di pannello del monitor per PS5.

Se dalla tua PlayStation 5 pretendi un’ottima resa dei colori e angoli di visuale elevati, allora dovrai orientarti verso un pannello IPS.

Negli ultimi anni, sono migliorati sempre di più fino a offrire anche performance di alto livello anche nelle sessioni di gaming.

Esempi sono il Samsung T35F, con caratteristiche più basilari, e il Philips 346E2CUAE che si avvicina a qualcosa che potremmo chiamare “monitor da gaming”. 🙂

Se però vuoi migliori prestazioni, allora puoi scegliere un pannello TN: potrai contare su frequenze di aggiornamento molto più alte e su tempi di risposta molto più bassi.

Ideali per le sessioni online, i monitor TN non eccellono nella fedeltà cromatica, almeno rispetto agli schermi IPS.

Una terza via è però possibile, grazie ai pannelli VA, che puoi considerare una sorta di via di mezzo tra IPS e TN. Esempio di questo approccio è il MSI Optix MAG272CQR.

Hanno una buona resa cromatica e alti angoli di visione, ma permettono anche di abbassare il response rate e alzare il refresh rate. 🙂

Dimensioni del monitor

Di solito, molti gamer scelgono un monitor da 24 pollici, e non è un caso. Giocando vicini allo schermo, infatti, non è necessario un modello di grandi dimensioni che al contrario renderebbe meno fluida l’esperienza complessiva.

Unico neo è che sotto i 27 pollici è molto più raro trovare risoluzioni UHD o anche QHD, anche perché non avrebbero molto senso.

Se però cerchi un monitor per PS5, è probabile che tu voglia giocarci a una certa distanza, come si potrebbe fare con un televisore.

In questo caso ha senso puntare su diagonali superiori, che possono andare dai 27 pollici ai 32 e anche oltre, verso i 40 pollici.

La scelta ovviamente dipenderà da diversi fattori:

  • se vuoi un 4K, allora sarai costretto ai 60 Hz;
  • diagonale e risoluzione maggiore fanno lievitare anche il costo;
  • spazio a disposizione.

L’alternativa più economica può essere anche un pannello IPS da 27 pollici e con risoluzione Full HD, come il VZ279HE di ASUS.

Non sarà il massimo, ma almeno avrai fluidità. 😉

Tempo di risposta e refresh rate

Il tempo di risposta e la frequenza di aggiornamento (o refresh rate) sono le due metriche principali che permettono di capire quanto un monitor è adatto al gaming competitivo.

In breve, il primo misura in millisecondi il tempo impiegato dal monitor per aggiornare le immagini su schermo. Le tre scale principali definiscono il passaggio:

  • BtB o Black to Black, che stabilisce quanto tempo impiega un pixel a passare da nero, a bianco, a nero;
  • GtG o Gray to Gray, in cui il passaggio avviene su scale di grigi;
  • MPRT o Moving Picture Response Time, ovvero il tempo in cui un pixel attivato rimane dello stesso colore.

I migliori monitor da gaming, e fra questi anche i monitor per PS5, hanno tempi di risposta molto bassi. Più basso è il valore, e più nitidi saranno i cambiamenti di immagine.

Altro parametro è invece la frequenza di aggiornamento, che si misura in Hertz e definisce il numero di volte in cui lo schermo aggiorna l’immagine mostrata in un secondo.

I 60 Hz di cui ti ho parlato a proposito dei monitor 4K dicono proprio che il display aggiorna l’immagine 60 volte in un secondo. Il 27GN800 UltraGear di LG invece può raggiungere anche i 144 Hz, con la conseguenza di avere immagini molto più fluide.

Le due caratteristiche sono vitali soprattutto nel gaming competitivo online, perché ogni istante conta. Certo, miglioreranno l’esperienza anche per i videogame single player, ma in questo caso non producono differenze enormi. 😉

HDR o High Dynamic Range

Molti monitor per PS5 si propongono come “certificati HDR”. Acronimo per High Dynamic Range, l’HDR è supportato dalla PlayStation 5 e permette una resa migliore dei colori.

La tecnologia permette infatti la riproduzione di una gamma di colori più ampia, in questo modo avvicinandosi allo spettro visibile dall’occhio umano.

Le diverse denominazioni fanno riferimento alla luminosità massima di uno schermo espressa in nit, e possono essere DisplayHDR 400, DisplayHDR 600 e DisplayHDR 1000.

Anche qui unire insieme il 4K, l’HDR e un’alta luminosità permette di avere immagini su schermo di qualità eccezionale. L’altra faccia della medaglia riguarda però il costo, che si alzerà di conseguenza.

Una buona soluzione in questo caso è l’ASUS TUF Gaming VG289Q. 😉

Audio del monitor o esterno?

Arriviamo adesso a un aspetto spesso sottovalutato, ma che rimane importante per un’ottima esperienza di gioco, quello del comparto audio.

Qui le soluzioni possibili sono diverse.

Si parte dai monitor per PS5 con gli speaker integrati. Non si tratta di configurazioni che offrono un audio eccezionale.

Spesso le casse utilizzate sono di qualità appena sufficiente, e vale la pena utilizzarle solo in attesa di scegliere qualcosa di meglio.

Modelli come Huawei MateView GT hanno invece una soundbar integrata, ma nulla in confronto a soluzioni dedicate come:

Se il tuo monitor ha anche un’uscita per il jack da 3,5 mm potresti pensare anche a delle cuffie da gaming. Alcuni modelli, come le famosissime Logitech G635, hanno il supporto al digital surround e qualità audio di alto livello. 😉

Conclusioni

Come hai visto, per scegliere un monitor per PS5 è necessario capire un po’ di più quali sono le caratteristiche ideali per il tuo stile di gioco.

Le risposte cambiano a seconda che tu voglia:

  • ottenere prestazioni fluide e framerate alti;
  • raggiungere la massima qualità visiva della next gen;
  • sostituire il televisore con uno schermo migliore sotto tutti i punti di vista.

Adesso sai però quale peso dare ad aspetti come la risoluzione e la dimensione del display, il tempo di risposta e la frequenza di aggiornamento, la tipologia del pannello e l’HDR, senza dimenticare il comparto audio.

A tale proposito, per capire qual è l’attuale panorama del mercato, ti consiglio le guide sui:

Per qualsiasi dubbio o un problema, non esitare a scrivermi nei commenti! 😉

Matteo Zigliani
Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l'ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! ;-)

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

Come scegliere il dissipatore della CPU - Guida completa

Come scegliere il dissipatore della CPU – Guida completa

0
Sapere come scegliere il dissipatore della CPU non è soltanto un fatto che riguarda l’estetica della configurazione. In misura maggiore, un dissipatore adatto alle tue...
Migliori schede audio per PC

Migliori schede audio per PC