HomeComputer, componenti e accessoriRisoluzione dello schermo: quale scegliere?

Risoluzione dello schermo: quale scegliere?

La risoluzione è uno degli aspetti da considerare quando scegli un monitor per il gaming o in generale uno schermo per il tuo computer.

In quanto periferica di output, infatti, il monitor è un dispositivo che dovrà mostrare le immagini elaborate dalla CPU e dalla GPU.

Ovviamente, la loro qualità e la definizione contano molto sia nel normale utilizzo quotidiano sia nelle applicazioni specifiche, dal gaming all’editing.

Oggi, sul mercato si trovano tantissimi modelli diversi: display 4K, per il gaming, per l’ufficio, e così via. Spesso, la risoluzione dello schermo viene utilizzata come informazione per l’acquirente ma anche come strumento di marketing.

Per questa ragione, nel corso dell’articolo vedremo nello specifico:

  • quale risoluzione scegliere per il tuo monitor;
  • come capire se una risoluzione va bene o no l’uso che devi farne;
  • cosa guardare oltre alla semplice risoluzione del monitor.

Sei pronto? Iniziamo subito! 😉

Risoluzione dello schermo: quale scegliere?

Cos’è la risoluzione del monitor?

Per risoluzione di uno schermo si intende la definizione dell’immagine che viene mostrata sul display.

Viene misurata in pixel, ovvero la più piccola unità di visualizzazione, il piccolo puntino luminoso che – insieme ad altri – va a comporre l’immagine stessa.

Prendi per esempio un monitor Full HD come Xiaomi Mi Monitor 1C. Sul lato orizzontale vengono mostrati 1920 pixel, mentre su quello verticale 1080.

Ciò vuol dire che la risoluzione sarà di 1920*1080 pixel, oltre due milioni e cioè 2 MegaPixel. 🙂

A una maggiore risoluzione corrisponderà quindi una migliore definizione delle immagini presenti sullo schermo, cioè la qualità della visualizzazione.

Nel caso specifico di un monitor per computer 16:9, esistono diverse risoluzioni:

  • 720p o HD, ovvero 1280 x 720 pixel, ormai quasi in disuso e a volte alternata con la vecchia 1366 x 768 dei laptop;
  • 1080p o Full HD, ovvero 1920 x 1080, la tipologia più utilizzata in assoluto;
  • 1440p o Quad HD, ovvero 2560 x 1440, molto usata nei monitor da gaming;
  • 2160p o Ultra HD, conosciuta anche come 4K e con 3840 x 2160 pixel, preferita per i contenuti UHD e l’editing di video e foto.

Risoluzione dello schermo: come influisce sulle performance

Da quanto ti ho detto finora, si potrebbe pensare che una maggiore risoluzione va di pari passo con uno schermo migliore. Ciò è vero solo in parte.

Da un lato, infatti, è vero che avrai a disposizione una definizione più elevata, e quindi una qualità delle immagini più alta.

Dall’altro lato, tuttavia, risoluzione più alta vuol dire più pixel da mostrare, e più pixel da mostrare vuol dire più pixel da elaborare a carico della CPU e della GPU.

Seguendo questo ragionamento, appare chiaro che quando assembli un PC devi quindi considerare diversi aspetti tutti legati fra loro.

La potenza del computer influirà sulla risoluzione dello schermo, così come anche la qualità del monitor o i cavi che userai per collegare entrambi.

Visto tutto ciò, diventa importante capire allora come scegliere la risoluzione giusta per il tuo prossimo monitor, considerando l’uso che ne farai e il resto del PC a disposizione. 😉

Monitor da gaming e non: quale risoluzione scegliere?

Ma quindi qual è la risoluzione migliore da scegliere per il tuo computer?

Nei prossimi paragrafi, vedremo nello specifico le tre alternative principali e per quali ambiti sono più indicate per:

  • una configurazione da gaming;
  • un monitor da usare in ufficio o per il computer domestico;
  • guardare serie TV o film in streaming;
  • lavori professionali di editing foto e video.

Monitor Full HD o 1080p

Come dicevo poco più su in questa guida, si tratta della risoluzione più diffusa in assoluto nei monitor per PC.

Puoi ritrovarla in pannelli IPS e TN come nei più versatili pannelli VA. Inoltre, è utilizzata nei monitor da gaming e in altre tipologie. 🙂

Il vantaggio principale del Full HD sta nel suo elevato rapporto fra la qualità delle immagini che offre e il costo dei monitor.

Modelli come il Samsung T35F sono perfetti per il normale uso quotidiano e soprattutto per non pesare troppo sul budget messo a disposizione.

Al contrario, il BenQ Zowie XL2411P è un monitor da gaming che non necessita di una risoluzione superiore al 1080p.

Infatti, la diagonale da 24 pollici permette di non sacrificare troppo la qualità dei videogame e al contempo non stressa la scheda grafica.

In questo caso, poi, sopperiscono alla risoluzione altre funzionalità caratteristiche degli schermi pensati per i videogamer:

Il mio consiglio è di scegliere un monitor Full HD se:

  • hai un budget non elevato da dedicare al suo acquisto;
  • non vuoi stressare in modo eccessivo il processore e la GPU;
  • non prevedi la riproduzione di contenuti particolarmente pesanti.

Da questo punto di vista, il 1080p va benissimo per l’ufficio, per i PC domestici e anche per il gaming. Nell’ultimo caso, potrai orientarti su monitor basilari, se giochi poco e in single player, o monitor avanzati se giochi molto online. 😉

Monitor Quad HD o 1440p

La risoluzione Quad HD, abbreviata in QHD e conosciuta anche come 1440p, oggi rappresenta forse quella che offre le prestazioni migliori nel gaming.

Da un lato, le schede video sempre più potenti l’hanno resa quasi uno standard per chi vuole, insieme, qualità visiva e fluidità. Dall’altro lato, non è pesante da gestire per CPU e GPU della tua configurazione quanto il 4K.

Ovviamente, resta valido il discorso fatto per il 1080p. La risoluzione QHD è un’opzione praticabile:

  • se il resto delle componenti nella tua configurazione lo permettono;
  • se il monitor supporta anche altri parametri avanzati come tempo di risposta e frequenza di aggiornamento.

Per fortuna, i prezzi dei monitor Quad HD sono andati via via abbassandosi, ed è possibile trovarne alcuni di ottima qualità senza dover spendere troppo.

Esempi che mi sento di consigliarti sono:

Monitor Ultra HD o 2160p

Attualmente, i monitor 4K o Ultra HD sono il meglio che puoi ottenere per un computer. Sì, è vero, esistono televisori 8K che possono riprodurre contenuti compatibili, ma per gli schermi dei PC il discorso è diverso.

Non solo non esiste ancora una mole di contenuti tali da giustificare la ricerca in questa direzione, ma allo stesso tempo la tua configurazione deve essere in grado di gestire la risoluzione del display. 🙂

Per questa ragione, i monitor UHD vengono progettati per due usi principali:

  • da una parte, la visione di serie TV e film in streaming magari grazie a una connessione fibra FTTH o FTTC;
  • dall’altra parte, se lavori molto con la qualità delle immagini o nell’editing di foto e video.

Come infatti abbiamo visto per i monitor 1080p e 1440p, la risoluzione non è l’unico parametro da considerare. Se nei primi due casi l’uso nel gaming ti impone anche di valutare altri valori, per i monitor 4K contano molto:

  • la profondità cromatica, se a 8 bit o a 10 bit;
  • lo spazio colore coperto dai pixel del monitor.

Prendi per esempio il BenQ EW3270U. Questo monitor 4K va più che bene per lavorare sulle immagini e sui video proprio grazie alle due caratteristiche che abbiamo visto. 🙂

Se poi consideri che i monitor Ultra HD hanno anche visto abbassamenti di prezzo simili alle altre tipologie, puoi comprendere come oggi siano i migliori modelli per tantissime applicazioni.

Non sono neanche troppo sconsigliati per il gaming ma:

  • non vanno oltre il refresh rate di 60 Hz;
  • hanno una risoluzione non supportata da tutti i videogiochi;
  • necessitano di componenti al top per non sperimentare rallentamenti.

Oltre alla risoluzione dello schermo, le dimensioni del monitor

Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, già nel gaming o nell’uso professionale la risoluzione è soltanto uno dei parametri da considerare nella scelta del monitor.

Oltre a quelli già menzionati, tuttavia, qui ti parlo di un aspetto molto importante, e cioè la dimensione dello schermo.

Quale che sia la risoluzione che scegli per il tuo prossimo monitor, infatti, devi tenere anche conto della sua diagonale.

In un modello da 24 pollici, per esempio, avrà poco senso scegliere una definizione Quad HD e ancor meno una Ultra HD.

Le ridotte dimensioni non ti permetterebbero di notare grandissime differenze. Certo, avresti comunque un’immagine più nitida ma spesso il costo non vale la candela.

In linea generale, e a meno di particolari necessità, il mio consiglio è di scegliere:

  • Full HD per monitor fino a 24 pollici o al massimo fino a 27 pollici;
  • Quad HD da 27 pollici in su, soprattutto per il gaming ma va bene anche per l’editing;
  • Ultra HD per monitor 4K da 32 pollici in su o, nel caso di profondità cromatiche e spazi colore particolari, anche nei modelli da 27 pollici.

Si tratta ovviamente di indicazioni di massima, che poi dovrai confrontare con le tue reali necessità. 😉

Conclusioni

Scegliere la risoluzione giusta per il tuo monitor può sembrare un’operazione o troppo semplice o fin troppo complessa.

Come abbiamo visto nel corso di questa guida, però, l’importante è capire a cosa dovrai destinare il display e che uso dovrai farne.

Che tu scelga 1080p, 1440p o 2160p – o magari le varianti pensate per i monitor ultrawide – potrai contare comunque su prestazioni specifiche, e nessuna brutta sorpresa. 🙂

Se vuoi approfondire, o magari cerchi il tuo prossimo monitor, qui trovi le guide dedicate ai:

Se invece dovessi avere dubbi di qualsiasi tipo, scrivimi pure nei commenti! 😉

Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l'ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! ;-)

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

AVM FRITZ!Repeater 2400 - Recensione completa

AVM FRITZ!Repeater 2400 – Recensione completa

0
Conosciuta soprattutto per i suoi FRITZ!Box, router e modem router di altissima qualità, AVM è un’azienda tedesca di elettronica attiva già dal lontano 1986. Negli...