HomeComputer, componenti e accessoriIntel o AMD: quale CPU scegliere?

Intel o AMD: quale CPU scegliere?

Dopo aver visto come scegliere la CPU per il tuo computer, in questa guida vedremo qual è la differenza fra i processori AMD e Intel.

Infatti, i due produttori hanno seguito strade spesso diverse e sono in competizione ormai da decenni.

Che tu voglia una nuova CPU per il gaming o per il normale uso quotidiano, dovrai anche scegliere qual è il brand che fa per te.

Infatti, se per certi versi Intel e AMD non presentano grandissime differenze, ciò non è sempre vero.

Nel corso dell’articolo, ti mostrerò cos’è che distingue le due aziende e in quali casi sarà meglio scegliere l’una o l’altra.

Sei pronto? Cominciamo subito! 😉

Intel o AMD: quale CPU scegliere?

Differenza fra le CPU Intel e AMD

Prima di vedere in dettaglio quali sono le principali differenze fra i due produttori, vale la pena accennare alle cose che hanno in comune.

I processori Intel e quelli AMD, infatti:

  • sono tutti multi-core, anche se non tutti sono anche multi-thread;
  • hanno il medesimo set di istruzioni x86 a 64 bit.

Quest’ultimo è l’insieme di istruzioni che costituiscono il linguaggio macchina di un processore: si tratta del livello base su cui vengono scritti tutti i programmi, i software e le applicazioni.

Non tutti i processori hanno il set x86. Per esempio, sia l’ultimo Apple M1 che tutti gli smartphone hanno processori ARM, con architettura e instruction set diversi.

A parte questi fattori, però, le CPU AMD o Intel sono molto diverse fra loro. Vediamo quali sono le principali differenze.

#1 Il processo produttivo

Si tratta della “grandezza” dei transistor, che influenza direttamente le performance di una CPU.

Per esempio, un Intel Core i5-10600K è costruito con processo produttivo a 10 nm, mentre un AMD Ryzen 5 3600 con processo produttivo a 7 nm.

Ciò vuol dire che il secondo è più efficiente nella gestione degli spazi del chip e, per questo, consumerà meno energia a parità di prestazioni. 😉

#2 Il tipo di socket

Nelle recensioni spesso ti parlo del socket di Intel come di un LGA 1151 o LGA 1120. Nel caso di AMD, il socket dei Ryzen è AM4. Ma la vera differenza è un’altra.

LGA è un acronimo che sta per Land Grid Array e presenta i pin sulla scheda madre. I socket AMD sono invece di tipo PGA, che vuol dire Pin Grid Array e ha i pin direttamente sulla CPU.

Tecnicamente, la soluzione più recente è il socket LGA di Intel, mentre AMD ha affinato la sua tecnica costruttiva mantenendo il tradizionale PGA.

#3 L’uso ideale

Questo è un punto per certi versi controverso.

Infatti, fino al 2017 Intel era conosciuta per avere i migliori processori per computer in assoluto. Ad AMD era riservata la scomoda posizione dei processori adatti a chi non poteva spendere tanto.

Tuttavia, dall’introduzione della prima generazione di Ryzen le cose sono cambiate, e AMD ha migliorato:

  • l’architettura delle CPU;
  • il rapporto qualità/prezzo;
  • le performance nel gaming;
  • l’efficienza nel multitasking.

A oggi, quindi, Intel rimane sempre inarrivabile per le prestazioni in single-core e per il gaming di fascia alta.

Purtroppo, paga pegno sul versante dei consumi e del TDP.

Al contrario, AMD o – meglio – i modelli Ryzen sono imbattibili per quando fai tante operazioni in contemporanea, per i consumi di energia e per il rapporto qualità/prezzo.

Come capire i nomi dei processori

Se conosci anche vagamente il mondo dei processori per PC, allora saprai sicuramente che:

  • Intel ha i suoi Core i3, Core i5, Core i7 e Core i9, in ordine di potenza e prestazioni;
  • allo stesso modo, AMD ha i suoi Ryzen 3, Ryzen 5, Ryzen 7 e Ryzen 9.

Già questa denominazione può darti una mano a scegliere il modello giusto. Più basso è il numero, più le CPU saranno adatte a compiti basilari, e così via a salire.

Tuttavia, non è l’unica caratteristica a cui dovrai fare attenzione. Tralasciando il caso dei Ryzen, dove in un Ryzen 5 3400G la G finale segnala la presenza di una GPU integrata, è con Intel che le cose si fanno complesse.

Infatti, con un Core i3-9100 non avrai problemi. Il nome è molto semplice, e identifica un processore di fascia medio-bassa con una GPU integrata, e va bene così.

Se però alla fine del modello c’è una lettera, le cose si fanno un po’ più complesse:

  • se trovi una F, vuol dire che quel processore non ha una GPU integrata nel chip;
  • con una K, il processore sarà sbloccato e quindi potrai eseguire un overclock;
  • la U e la T finali indicano consumi bassi, anche per dispositivi mobile;
  • da G1 a G7 avrai un processore con GPU integrata di ultima generazione.

Comincia un po’ di confusione, ma non è tutto qui. A proposito delle generazioni, ci sono ancora altre differenze:

  • nelle CPU AMD, il Ryzen 7 3800XT è di terza generazione (indicata dal 3 dopo la serie 7);
  • nelle CPU Intel, il Core i9-10900K è di decima generazione (come indica il 10 prima del 900K).

Se la scheda madre, il chipset e il socket lo permettono, il mio consiglio è sempre quello di scegliere il processore più recente.

Infatti, potrai contare su maggiore supporto, migliori prestazioni e minori consumi. Ma anche scegliere un modello di una o due generazioni precedenti non sarà un problema, soprattutto se ti porta a grandi risparmi. 😉

Considera che nella lista delle migliori CPU ho tenuto conto proprio di questo aspetto!

AMD vs Intel: quale scegliere

Quando si parla di processori per computer, come abbiamo visto vengono in mente la serie Intel Core e quella AMD Ryzen.

E per una buona ragione: si tratta delle soluzioni migliori in assoluto, se considerate nelle rispettive fasce.

Non comprerai mai un Core i7-10700 per navigare su Internet e scrivere su Word, e allo stesso modo non ti accontenterai di un Ryzen 3 3100 se vuoi giocare a 1440p con i settaggi al massimo.

Per questo, devi valutare attentamente l’uso che farai e, soprattutto, quale configurazione stai assemblando e con quali componenti.

Scheda madre, scheda video, memoria SSD e anche il case che sceglierai sono in grado di dirti a quale processore rivolgerti. In generale:

  • il gaming di fascia alta è appannaggio dei modelli Intel, ma ultimamente i Ryzen 7 e i Ryzen 9 hanno ridotto le distanze, per cui ti troverai benissimo;
  • per il multitasking è bene scegliere AMD, grazie al numero maggiore di core fisici e di thread integrati;
  • anche l’efficienza energetica premia i Ryzen di AMD, per via dei TDP ridotti e quindi il minor bisogno di dissipatori dedicati.

Se invece vuoi spendere poco ma avere un PC dignitoso, puoi valutare i modelli di CPU più economici:

  • Intel Celeron e Intel Pentium sono CPU con performance che non arrivano neanche ai Core i3, ma per task basilari ti permetteranno di tenere basso il budget;
  • AMD Athlon è l’alternativa AMD, funziona allo stesso modo e per questo è adatta a piccoli carichi e operazioni standard.

L’importante è sapere bene a cosa ti servirà il processore, qual è il tuo budget e quali sono le differenze fra Intel e AMD che contano di più. 😉

Conclusioni

Come hai potuto vedere, dall’introduzione dei Ryzen le differenze fra Intel e AMD si sono fatte più sfumate. Più che per le prestazioni pure, i due produttori adesso competono per offrire modelli che:

  • siano più versatili delle alternative;
  • abbiano consumi inferiori;
  • si adattino a tutti i budget e le esigenze degli utenti.

Per questa ragione, anche scegliere il processore giusto è diventato un po’ più complesso. Se vuoi le performance, puoi optare per i Core i7 o Core i9 di Intel, ma avrai risultati simili con i Ryzen high end.

Allo stesso modo, per risparmiare ha senso comprare un Ryzen, anche di fascia media e magari con una GPU Radeon Vega integrata, ma non ti scosterai molto da un Core i3 o un Core i5.

Il consiglio che ti do per trovare il modello ideale è di:

E, come sempre, scrivimi pure nei commenti per qualsiasi dubbio! 😉

Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l’ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! 😉

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

ASUS VZ229HE - Recensione completa

ASUS VZ229HE – Recensione completa

0
Sebbene i monitor per PC da 22 pollici stiano lentamente scomparendo, ci sono alcuni ambiti in cui possono ancora risultare utili. Per esempio: piccole configurazioni...