AMD o Advanced Micro Devices

AMD, acronimo per Advanced Micro Devices, è una multinazionale fondata in California nel 1969.

Nota per la produzione di semiconduttori, chipset di schede madre e schede grafiche, è insieme a Intel uno dei maggiori produttori di CPU per computer.

Negli anni, AMD è passata da alternativa budget a colosso di mercato nel settore dei processori, soprattutto grazie:

  • ai modelli Ryzen;
  • alle GPU Radeon;
  • alla partnership con Sony e Microsoft per le console di nuova generazione.
AMD o Advanced Micro Devices

L’universo AMD

Come ti ho accennato nell’introduzione, AMD è oggi una realtà affermata in diversi settori informatici.

Volendo tralasciare la sua storia passata, dal 2017 ha introdotto la nuova serie di CPU per computer.

Lungi dall’essere un mero aggiornamento, i Ryzen hanno costituito un cambio di passo e allo stesso tempo un netto miglioramento delle serie precedenti.

Rispetto alle APU budget e ai deludenti AMD FX, con le CPU Ryzen è stato possibile insidiare la posizione di Intel nel settore consumer e server.

Per fare questo, AMD ha puntato su:

  • una nuova architettura con processi produttivi che, nelle ultime versioni, arrivano a 7 nm;
  • un numero maggiore di core e thread così da migliorare le performance anche nel multitasking;
  • un altissimo rapporto qualità/prezzo, ineguagliato dai rivali.

Prendi per esempio AMD Ryzen 5 3600, il simbolo di questa rinascita. Si tratta di una CPU estremamente potente e adatta a tutti gli usi di un PC di fascia media: navigazione, streaming, gaming, produttività ed editing. 😉

Oltre a questo, l’altro settore fondamentale è quello delle schede grafiche, dove la serie Radeon RX non è forse al livello di Nvidia ma rappresenta un’ottima alternativa per costo e performance.

Dal 2006 infatti, quando ha acquistato ATI Radeon, AMD è entrata anche nel mondo delle GPU con un percorso che ricorda quello dei suoi processori.

Dalle soluzioni medie del passato è arrivata alle nuove RX dedicate e alle Radeon Vega utilizzate su laptop e console da gioco.

Un’evoluzione notevole. 🙂

AMD vs Intel

Uno degli aspetti che definisce AMD è la rivalità con Intel, soprattutto per quanto riguarda i processori per computer.

Nel considerare l’impatto dei Ryzen, spesso si dimentica che l’azienda statunitense non è stata sempre dietro la rivale.

Per esempio, nel 2005 AMD ha presentato l’Athlon 64 X2, primo processore dual-core largamente utilizzato nel mercato consumer.

A oggi, alcuni modelli sono arrivati ad avere 10/12 core, con 20/24 thread, in modo da rendere più fluida l’esecuzione di tante operazioni in contemporanea.

Nonostante Intel rimanga inarrivabile – ma per quanto? – nelle prestazioni single-core e nel gaming, AMD ha recuperato terreno e i Ryzen sono praticamente la migliore alternativa oggi disponibile a Intel Core. 😉

Per conoscere le differenze fra le due tipologie di CPU, puoi dare un’occhiata all’articolo che ho dedicato all’argomento!

Conclusioni

AMD ha fatto tantissimi passi avanti, sia nel settore delle CPU che in quello delle GPU.

Per questa ragione, è diventata uno dei soggetti di riferimento per quanto riguarda i microprocessori con architettura x86, e non è strano che tu possa trovare modelli Ryzen praticamente dappertutto. 😉

Certo, oltre al brand ci sono tantissimi parametri che intervengono nella scelta. Per fare quella migliore, il consiglio che ti do è di capire:

Articolo precedenteIntel Corporation
Articolo successivoCos’è la frequenza di clock?
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui