Home Router TP-Link Archer MR400 Modem/Router 4G - Recensione completa

TP-Link Archer MR400 Modem/Router 4G – Recensione completa

Oggi, tecnologie come l’ADSL o la VDSL sono sempre più diffuse in tantissime case e uffici. Per non parlare della fibra ottica FTTH.

Se ci pensi, è difficile anche solo immaginare un ambiente senza connessione a Internet. Tuttavia, la fibra non arriva ovunque e in alcuni casi l’ADSL ha molti problemi a garantire una velocità minima che ti permetta di fare tutto in scioltezza.

Per questa ragione, è molto utile pensare all’alternativa dei modem/router 4G. Si tratta di dispositivi che non hanno bisogno di collegarsi alla linea telefonica, per funzionare.

Al contrario, utilizzano la connessione 4G/LTE tramite una classica scheda SIM. Uno dei migliori esempi di questo tipo di device è il TP-Link Archer MR400.

Seguimi per scoprire i suoi pro e contro, nella recensione completa! 🙂

TP-Link Archer MR400

Pro:

  • supporta lo standard IEEE 802.11ac
  • puoi usarlo come router Wi-Fi
  • garantisce una connessione a Internet stabile e veloce
  • si installa in modo semplice e supporta l’app Tether di TP-Link

Contro:

  • non costa poco
  • non è un router 4G portatile

TP-Link Archer MR400: Modem 4G/LTE – la Recensione

Negli ultimi tempi, la connessione a Internet tramite smartphone e dispositivi mobile ha subito un’impennata senza precedenti.

Le principali aziende di telefonia hanno colto la palla al balzo, grazie a piani tariffari e abbonamenti con decine di GB di traffico al mese.

Dal canto loro, i produttori di smartphone hanno reso più semplice l’utilizzo del cellulare come punto di hotspot. Ovvero, come modem/router per connettersi alla Rete.

Tuttavia, a volte questa soluzione non è molto pratica. È qui che entra in gioco il settore dei modem/router 4G.

In particolare, vedremo se il TP-Link Archer MR400 riesce a soddisfare in relazione al suo utilizzo. Soprattutto, proverò a mostrarti come si comporta per quanto riguarda:

  • portata del segnale;
  • velocità e stabilità della connessione;
  • principali feature offerte;
  • relazione con altri tipi di modem/router e con la connessione cablata a Internet. 🙂

Nel frattempo, dai pure uno sguardo alla pagina Amazon del TP-Link Archer MR400.

TP-Link Archer MR400 - frontale

TP-Link Archer MR400: modem/router 4G da interni

Quando devi scegliere un modem/router 4G da acquistare, il problema più frequente riguarda l’uso che ne farai. Infatti, esistono modelli che hanno caratteristiche molto diverse.

Principalmente, i router 4G fanno parte di 3 categorie:

  • i router portatili, pensati per l’uso durante i viaggi o gli spostamenti

Integrano un modem così come una batteria, hanno dimensioni molto contenute e di solito hanno un prezzo medio. Le loro specifiche li rendono perfetti per un uso in mobilità.

Un esempio di questa categoria è il TP-Link M7350.

  • i router 3G/4G che non dispongono di un modem integrato

Hanno anch’essi dimensioni molto “portatili”, ma si differenziano dai primi perché non integrano un modem. In pratica, si tratta di un “router puro”: per farlo funzionare dovrai collegare una chiavetta 3G o 4G all’ingresso USB.

Un esempio è l’ottimo TP-Link TL-MR3020, che ho recensito qualche tempo fa. Come puoi notare andando sulla recensione, questi modelli hanno un costo nettamente inferiore. 😉

  • infine, i router “da interni” che integrano un modem 4G

A prima vista potresti non distinguerli dal classico router usato per l’ADSL o la VDSL, ma a guardarli bene noterai la presenza di uno slot per la scheda SIM.

TP-Link Archer MR400 - slot sim

Connettività e contenuto della confezione

Il TP-Link Archer MR400 fa parte proprio di questa categoria.

Infatti, a prima vista sembrerebbe un altro modem/router come per esempio il TP-Link Archer VR400 (dal quale curiosamente si distingue solo per una lettera). 🙂

In realtà, le differenze riguardano anche le dimensioni inferiori e lo slot SIM presente nella parte posteriore. Oltre a questo, il TP-Link Archer MR400 è dotato anche di:

  • un ingresso LAN/WAN 10/100;
  • tre ingressi LAN 10/100;
  • tasto WPS e tasto reset.

In particolare, tramite la porta LAN/WAN potrai usare il dispositivo anche come router puro. Collegandolo a un modem con un cavo Ethernet, riuscirai a creare una rete Wi-Fi per collegarti a Internet con i tuoi device.

Per quanto riguarda la dotazione, il TP-Link l’Archer MR400 ha tutti gli accessori necessari per i primi utilizzi. Ecco cosa troverai nella scatola:

  • TP-Link Archer MR400 Modem/Router 4G;
  • cavo Ethernet RJ45;
  • alimentatore;
  • guida all’installazione;
  • adattatore da micro-SIM a SIM;
  • adattatore da nano-SIM a SIM.

Praticamente, non manca nulla! Ho gradito molto la presenza dei due adattatori per la SIM, tutt’altro che scontata. 🙂

TP-Link Archer MR400 - dimensioni

TP-Link Archer MR400: specifiche tecniche e prestazioni

Uno dei vantaggi di una connessione a Internet tramite rete 4G è la velocità potenziale che puoi raggiungere. Infatti, se già la rete LTE permette di arrivare a 100/50 Mbps per download e upload, il 4G porta il download cap fino a 150 Mbps.

Si tratta, in pratica, di soglie impensabili sia per la normale ADSL sia per la maggior parte delle connessioni tramite VDSL.

Ovviamente, la prestazioni reali dipenderanno dalle varie compagnie telefoniche, ma è importante avere un modem che supporti al meglio queste specifiche.

Questo è proprio il caso del TP-Link Archer MR400, modem che riesce a gestire senza problemi qualsiasi abbonamento presente sulla tua SIM. 🙂

Contemporaneamente, l’Archer MR400 è anche in grado di creare una rete Wi-Fi che trasmette su doppia banda:

  • da una parte, la classica banda radio a 2,4 GHz, con una velocità fino a 300 Mbps;
  • dall’altra, la banda a 5 GHz, con la quale potrai arrivare fino a 867 Mbps.

Entrambe le bande radio hanno i loro pro e contro. Se quella a 2,4 GHz ha velocità inferiori, è più stabile anche a distanze maggiori. Al contrario, la banda a 5 GHz eccelle nella velocità ma il suo segnale non consente grandi distanze.

Il supporto allo standard IEEE 802.11ac da parte del TP-Link Archer MR400 si esprime nella trasmissione contemporanea a entrambe le bande radio. Ciò porta la velocità totale della rete privata a 1167 Mbps, da cui la sigla AC1200.

Facendo il confronto con un classico router ADSL/VDSL, l’unica differenza riscontrabile dipende soltanto dalla sim e dal tuo piano tariffario.

Se consideri gli abbonamenti che vengono proposti oggi dalle compagnie, tutto si gioca sui gigabyte di traffico a disposizione. 🙂

Con queste caratteristiche e queste prestazioni, il TP-Link Archer MR400 diventa la perfetta alternativa all’ADSL, una soluzione sicura e affidabile. Oltre che veloce. 😉

TP-Link Archer MR400

Come installare il TP-Link Archer MR400

Il motivo principale per il quale sceglierai un modem/router come il Tp-Link Archer MR400 è senza dubbio la possibilità di usarlo con una scheda SIM.

In questo caso, l’installazione è davvero semplice: basterà infatti inserire la SIM nello slot apposito. Poi, la funzionalità Plug & Play creerà automaticamente la rete Wi-Fi: l’unica cosa da fare sarà connetterti a Internet.

Per gestire la rete, invece, basterà utilizzare Tether App, l’applicazione per smartphone sviluppata da TP-Link a questo proposito. 🙂

Se invece vuoi utilizzare l’Archer MR400 come router puro, collegandolo quindi al tuo modem ADSL o VDSL, la procedura sarà un po’ diversa.

Nulla di complicato però: dovrai solo collegarlo e settare i parametri della connessione dall’interfaccia web di gestione.

Per una procedura più completa, leggi pure Come entrare nel router. È la guida che ho scritto per il caso più generale e per qualche caso particolare. Per qualsiasi problema, scrivimi qui nei commenti o visita la pagina ufficiale sul sito di TP-Link! 😉

TP-Link Archer MR400 Modem/Router 4G
48 Recensioni

Conclusioni

Il TP-Link Archer MR400 è, considerato il suo utilizzo principale, il miglior modem/router 4G per rapporto qualità/prezzo.

Non costa pochissimo, ma unisce le migliori funzionalità di router puro con la flessibilità di un modem 4G, eccellendo in entrambi i settori.

Il supporto allo standard IEEE 802.11ac e la possibilità di usarlo come router da interni sono dei vantaggi notevoli e sopperiscono, da soli, alla scarsa portabilità del dispositivo.

In conclusione, se per varie ragioni non puoi affidarti a una connessione via cavo, di certo il TP-Link Archer MR400 potrà darti una mano! 😉

Se invece sei interessato a usarlo come router puro e vuoi confrontarlo con i suoi concorrenti, dai pure un’occhiata al mio articolo sui migliori router ADSL/VDSL!

Rapporto qualità/prezzo
Copertura Wi-Fi
Velocità Wi-Fi
Funzionalità

Considerazioni

Un router dal prezzo forse un po' elevato, ma dal canto suo ha parecchie funzionalità e supporta tutti gli operatori mobile. Ottima copertura e banda per la Wi-Fi generata. Un prodotto molto valido per chi ha intenzione di dotarsi di una connettività 4G.
Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Dalla mia passione per i computer e l’informatica è nato il mio lavoro quotidiano, dal mio lavoro è nato questo fantastico spazio, dove scrivo delle mie esperienze e do consigli gratuiti a tutti gli utenti, che necessitano di un aiuto per risolvere i loro problemi tecnologici quotidiani.
Tutti i giorni collaboro con persone ed aziende, al fine di trovare possibili soluzioni, che migliorino l’impatto delle persone con la nuova tecnologia.
Ogni uomo ha una storia ed ogni storia merita sempre di essere raccontata.
Seguimi e ne scoprirai delle belle 😉

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Nuovi da leggere!

Come collegare il mouse al PC - Guida completa

Come collegare il mouse al PC – Guida completa

Il mouse è una componente indispensabile di un computer fisso. Certo, sono sempre più diffuse tastiere che dispongono di un pad, ma usare un mouse...
Fai come altre 5.368 persone prima di te!

Fai come altre 5.368 persone prima di te!

Iscriviti alla nostra newsletter, per ricevere contenuti premium e rimanere sempre aggiornato su ciò che accade nel mondo tech, ricevere promozioni speciali su prodotti e leggere i nuovi articoli del blog.

Iscrizione alla newsletter effettuata con successo!