SSD Samsung 970 EVO – Recensione Completa

0

Se stai assemblando un nuovo PC o aggiornando il tuo vecchio computer, prima o poi dovrai scegliere quale drive di memoria installare.

Si tratta di un componente molto importante, dalla quale dipende in molti casi la velocità con cui potrà aiutarti nelle tue operazioni quotidiane.

Per moltissime ragioni fra cui la velocità e l’affidabilità, la scelta migliore è quella di un SSD rispetto a un Hard Disk. Tuttavia, gli SSD non sono tutti uguali.

In questo articolo, andrò a recensire i Samsung 970 EVO, una delle proposte di punta dell’azienda sudcoreana. Sulla carta questi SSD promettono il paradiso: vediamo insieme se riescono a raggiungerlo! 😉

Scorri in basso per leggere la recensione!

SSD Samsung 970 EVO - Recensione completa

Pro:

  • Migliora in tutto i Samsung 960 EVO
  • Sicurezza e affidabilità garantite da Samsung
  • Prestazioni sempre al top con l’interfaccia PCIe

Contro:

  • Compatibili soltanto con PC o Laptop dotati di PCIe NVMe

SSD Samsung 970 EVO – Recensione completa

I Samsung 970 EVO aggiornano la serie precedente, la 960 EVO, che già all’uscita rappresentava un punto di riferimento per il mercato SSD consumer.

A differenza di unità come i Samsung 860 EVO oppure gli MX500 prodotti da Crucial, gli SSD 970 EVO non sono limitati dall’interfaccia SATA.

Al contrario, grazie al form factor M.2 2280 e all’interfaccia NVMe, garantiscono sulla carta velocità impensabili per un Hard Disk meccanico e anche per un SSD SATA.

Rispetto alla serie precedente, i Samsung 970 EVO promettono un miglioramento prestazionale che sfiora il 30% in più.

Come vedrai, queste migliorie si esprimono nell’affidabilità e nella velocità in lettura e scrittura sia sequenziale che casuale. 🙂

Sei pronto? Cominciamo subito! Nel frattempo, puoi già dare un’occhiata alla pagina Amazon dei Samsung 970 EVO, anche solo per farti un’idea sull’offerta e sui prezzi! 😉

Dimensioni, form factor, compatibilità dei nuovi SSD Samsung

Come ti accennavo poco più in alto, il form factor dei Samsung 970 EVO è il M.2 2280, cioè il medesimo della serie precedente.

Si tratta di drive di memoria molto piccoli e potenti che, grazie al collegamento in PCIe 3.0, diventeranno sicuramente uno standard del futuro.

In pratica, la scelta del formato M.2 da parte di Samsung si è rivelata molto azzeccata. Ciò perché permette di superare i limiti della vecchia interfaccia SATA.

Infatti, la SATA III consente velocità di lettura e scrittura fino a 6 Gb/s, ovvero circa 500 MB/s. Al contrario l’interfaccia M.2 2280 con il protocollo NVMe permette velocità teoriche che arrivano fino a 4 GB/s.

SSD Samsung 970 EVO 250 GB - parte frontale

Le capacità rese disponibili da Samsung sono diverse e senza dubbio adatte alla maggior parte delle esigenze, dall’unità per il Boot al drive di archiviazione:

  • 250 GB;
  • 500 GB;
  • 1 TB;
  • 2 TB.

Capacità a parte, le diverse unità hanno la medesima tecnologia e lo stesso tipo di memorie V-NAND. Una differenza degna di nota riguarda i chip NAND dell’unità da 2 TB.

Infatti, per quanto riguarda gli SSD da 250 GB, 500 GB e 1 TB i chip NAND di base sono sempre da 256 GB. Nel caso dell’unità da 2 TB, invece, il chip NAND è di 512 GB.

Per quanto riguarda la compatibilità con computer o laptop, ricorda di controllare che la tua scheda madre o il tuo portatile supportino lo standard M.2 2280 e il protocollo NVMe.

Samsung 970 EVO: specifiche tecniche e prestazioni di un top di gamma

Il fattore più importante nella scelta di un SSD riguarda sicuramente la tipologia delle memorie. Di certo, per i suoi 970 EVO Samsung non delude. 🙂

Infatti, questi SSD hanno le ottime memorie V-NAND a 64 Layer di cui ti ho già parlato nella recensione dei Samsung 860 EVO.

Come per la serie 860 EVO, inoltre, le memorie dei 970 EVO sono delle V-NAND TLC, ovvero triple level cell.

TLC è una sigla che indica la quantità di informazione immagazzinabile in una singola cella di un SSD. Con una capacità di 3 bit, le memorie TLC si differenziano:

  • dalle memorie SLC, ovvero single level cell, a 1 bit;
  • dalle memorie MLCmulti level cell, a 2 bit.

Per esempio, memorie MLC sono impiegate nei Samsung 970 PRO, unità mediamente più performanti e per questo adatte a un uso più professionale.

SSD Samsung 970 EVO 500 GB - confezione

Le specifiche tecniche dei nuovi 970 EVO

Detto in breve, con memorie MLC o TLC le celle di stoccaggio vengono sovrapposte, occupando perciò meno spazio. Questa tecnologia di produzione si traduce in dei costi  inferiori, così come inferiori sono le velocità rispetto a memorie SLC.

Per mantenere bassi i costi ma aumentare le prestazioni, Samsung ha dotato i suoi SSD di una RAM e una cache SLC.

In pratica, i trasferimenti vengono gestiti grazie a una memoria RAM contenuta nell’SSD e a una cache di memoria velocissima. Solo in seguito, le operazioni di scrittura verranno eseguite nella memoria TLC del tuo drive.

Potrebbe sembrarti un procedimento complesso, ma in realtà è davvero semplice da comprendere. Se hai un file da scrivere nel tuo SSD, prima verrà trasferito in una porzione della memoria che lavora a velocità molto elevate.

Contemporaneamente, il controller dell’SSD comincerà a passare il file nel resto della memoria, quella a velocità inferiori.

Come vedi, si tratta di un modo molto intelligente per unire alte prestazioni a costi tutto sommato contenuti per degli SSD.

Ti faccio un esempio: la versione da 2 TB ha ben 2 GB di RAM DDR4 e 6 GB di cache SLC dedicata (che possono arrivare a 72 GB di cache dinamica).

Per gestire le operazioni di lettura e scrittura, nonché il funzionamento di tutto il drive, Samsung ha dotato i suoi 970 EVO del nuovo controller Phoenix.

Parlare di controller per un SSD è quindi come parlare di una CPU per un computer.

Nel caso dei Samsung 970 EVO, è l’interazione fra l’hardware e il controller Phoenix a consentire un aumento di prestazioni del 30%, rispetto alla serie dei 960 EVO.

Di Phoenix, si sa soltanto che possiede un’architettura a 5 core e può gestire fino a 16 TB di memoria V-NAND. Insomma, niente male! 😉

SSD Samsung 970 EVO 1 TB - frontale

Samsung 970 EVO: le prestazioni

L’hardware di cui sono composti i Samsung 970 EVO permette delle prestazioni davvero incredibili anche rispetto ai migliori SSD con interfaccia SATA.

I valori in lettura e scrittura sequenziale arrivano rispettivamente a 3500 MB/s e 2500 MB/s. Immagina di comparare queste velocità sia a un SSD SATA sia ai 970 PRO:

  • nel caso di un SSD SATA come il Samsung 860 EVO, non c’è paragone fra gli oltre 3 GB/s garantiti dai 970 EVO e i quasi 600 MB/s degli 860 EVO. In questo caso, però, il merito non è tutto delle memorie quanto anche dell’interfaccia adoperata;
  • nel caso dei Samsung 970 PRO, si tratta di unità che promettono fino a 3500/2700 MB/s. Le differenze sono irrisorie proprio grazie all’uso della cache SLC.

Le prestazioni diventano ancora più esplicative nel caso della lettura e scrittura 4K, ovvero le operazioni eseguite in maniera casuale su blocchi di file di 4 KB.

In questo caso, i Samsung 970 EVO possono raggiungere le 480000/500000 IOPS (input/output operations per second) in scrittura/lettura.

Considerando questi dati, ti sarai reso conto che Samsung è quasi arrivata a utilizzare tutta la banda fornita dall’interfaccia PCIe x4 tramite il protocollo NVMe.

Ciò vuol dire che unità come i Samsung 970 EVO (o PRO) possono essere l’upgrade che ti accompagnerà fino al prossimo cambio di interfaccia! 🙂

SSD Samsung 970 EVO 250 GB - scatola e ssd

Sicurezza, affidabilità e garanzia

Le performance dei Samsung 970 EVO rendono questa forse la migliore serie di SSD M.2.

E una volta tanto, è bello poter dire che ho notato la medesima attenzione da parte di Samsung anche per la sicurezza e l’affidabilità. 🙂

Infatti, da una parte il corredo software è perfetto per la maggior parte degli utilizzi:

  • Samsung Magician ti consentirà di analizzare lo stato del tuo SSD e di gestire le sue varie impostazioni (fra cui anche l’aggiornamento del firmware);
  • Samsung Data Migration permette di effettuare la clonazione del vecchio HDD o SSD nella tua nuova unità.

Inoltre, dall’altra parte i Samsung 970 EVO sono dotati di crittografia AES a 256 bit. Insomma, i tuoi dati sono al sicuro! 😉

Per quanto riguarda l’affidabilità, Samsung fornisce una garanzia di ben 5 anni per queste unità, ma non solo.

Il valore di MTBF – ovvero mean time between failures, tempo medio fra i guasti – si attesta sul milione e mezzo di ore. Un’ulteriore garanzia di funzionamento! 😉

Samsung 970 EVO 250 GB
135 Recensioni

Conclusioni

Come abbiamo visto insieme, i Samsung 970 EVO sono i nuovi top di gamma per il settore SSD consumer.

Se provieni da un Hard Disk o anche da un SSD con interfaccia SATA, un upgrade a queste nuove unità di memoria permette un miglioramento nettissimo delle prestazioni.

In particolare, nel caso di upgrade da SSD SATA, noterai grandissime differenze:

  • nel boot del sistema;
  • nel caricamento delle applicazioni più pesanti;
  • nelle operazioni di scrittura e di scrittura/lettura random.

Al contrario, non ho notato grosse differenze per le normalissime operazioni di lettura.

L’unico caso in cui ti consiglierei di attendere a fare l’aggiornamento, è se tu hai già dei Samsung 960 EVO o PRO. Sapranno darti soddisfazioni ancora per molto! 🙂

Se vuoi saperne di più o anche confrontare questi 960 EVO con gli altri SSD presenti sul mercato, visita la mia lista aggiornata dei migliori SSD!

Sommario
Data
Oggetto recensito
SSD Samsung 970 EVO
Punteggio
51star1star1star1star1star

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here