HomeDispositivi e Periferiche di ReteDifferenza fra modem e router - Qual è?

Differenza fra modem e router – Qual è?

La grande maggioranza delle abitazioni e degli uffici oggi è dotata di una connessione a Internet.

Che sia una ormai vecchia ADSL o una delle varie tipologie di fibra – FTTH, FTTB, FTTC e FTTE – l’accesso al Web è una comodità quasi scontata.

Per questa ragione, può esserti d’aiuto chiarire alcune questioni relative a quali dispositivi comprare e quale connessione scegliere. Alcuni esempi:

  • per collegarsi Internet serve un modem o un router?
  • perché quando si parla di rete WiFi serve un router?
  • a cosa serve un router senza modem?

Quando cerchi dispositivi del genere su Amazon o quando vuoi essere sicuro di scegliere i migliori, è necessario capire anche a cosa servono.

Nella guida che stai per leggere, ti mostrerò qual è la differenza fra modem e router ma, soprattutto, vedremo a cosa servono l’uno e l’altro.

In questo modo, potrai fare la tua scelta in modo consapevole e trovare il modello perfetto per le tue esigenze. 😉

Sei pronto? Iniziamo!

Differenza fra modem e router - Qual è?

Modem vs router – Quale rete?

Per capire bene qual è la differenza fra modem e router, vale la pena soffermarsi su cosa succede quando ti colleghi a Internet con un qualsiasi dispositivo.

Prendi per esempio uno smartphone. Se sei a casa e hai un abbonamento ADSL, VDSL o Fibra, per andare sul Web dovrai:

  • attivare il WiFi dai toggle del menu a tendina;
  • entrare nelle impostazioni wireless;
  • selezionare la connessione del tuo ISP o Internet Service Provider;
  • inserire la password di rete;
  • iniziare a navigare.

Il funzionamento è simile anche per altri dispositivi, come le telecamere IP o il tuo computer Desktop. 🙂

Benché il collegamento possa sembrare a prima vista immediato, in realtà accadono almeno due cose:

  • in primo luogo, ti colleghi a una LAN o Local Area Network, una rete locale in pratica, che può essere cablata o wireless;
  • in secondo luogo, ti colleghi a Internet.

La differenza fra modem e router sta tutta qui. Nello specifico:

  • un modem, per esempio D-Link DSL-3682, ti permette di collegarti a Internet;
  • un router, come il Tenda AC10U, i permette di collegarti alla rete wireless.

La confusione nasce perché in entrambi i casi si parla di connessione wireless e perché negli ultimi anni si sono sempre più diffusi i modem router.

Come dice la stessa parola, si tratta di dispositivi che uniscono le funzioni del modem e quelle del router.

Per capire meglio a cosa serve l’uno e a cosa l’altro, prosegui nella lettura! 😉

A cosa serve il modem?

Il modem, letteralmente modulatore-demodulatore, è il dispositivo che scambia informazioni fra la WAN, o Wide Area Network, e la LAN o Local Area Network.

Detto in breve, un modem permette il collegamento fra la rete di Internet e la rete locale generata dal tuo router casalingo.

La connessione in entrata, ADSL o Fibra per esempio, viene trasformata in una connessione Ethernet o in una rete WiFi per tutti i tuoi dispositivi connessi.

Senza un dispositivo che faccia da codificatore e decodificatore per i dati che arrivano da e per l’esterno, non avresti una connessione al Web.

Di solito, quando fai l’abbonamento per la connessione Internet il modem viene fornito direttamente dal tuo ISP: TIM, Fastweb, Tiscali, e così via.

È così soprattutto per la connessione tramite Fibra ottica FTTH.

Sempre più spesso, tuttavia, hai anche la possibilità di scegliere tu stesso un modello che sia più adatto alle tue esigenze. È per questa ragione che ho stilato la lista dei migliori modem per ADSL e VDSL, in modo da aiutarti a trovare quello che fa per te.

Un modo semplice per riconoscerne uno, rispetto al router puro, è quello di cercare per una porta con un ingresso RJ 11. Lì dovrai inserire il cavo che collega il modem alla rete telefonica.

Esistono tuttavia anche altre tipologie:

  • il tuo smartphone, per esempio, integra un modem grazie al quale puoi collegarti a Internet con la rete 4G, LTE o superiore;
  • modem USB, le cosiddette chiavette Internet;
  • modem portatili 4G, evoluzione di quelli USB, che funzionano grazie a una scheda SIM.

Ad accomunare i diversi tipi di modem – da quelli entry level ai top di gamma – è la necessità di averne uno per entrare nella rete Internet.

Senza, non sarebbe possibile. 😉

A cosa serve un router WiFi?

Letteralmente “instradatore”, un router gestisce il traffico dei dati dal modem ai vari dispositivi collegati alla rete locale o LAN.

Il collegamento a un router può essere di due tipi:

  • cablato, tramite un cavo Ethernet da collegare alle corrispondenti porte che trovi sul retro di ogni modello;
  • wireless, tramite un SSID e una password che puoi impostare quando configuri il router.

Alcuni modelli, come il TP-Link Archer C6, permettono velocità di trasferimento dei dati non particolarmente alte, e quindi sono indicati per uso domestico e quotidiano.

Altri invece, per esempio il ASUS RT-AC88U, dispongono di molte più funzionalità e consentono di raggiungere velocità elevate all’interno della rete privata.

Da questo punto di vista, saranno perfetti per lo streaming, per collegare NAS alla LAN, per scambiare file più pesanti fra vari dispositivi. 😉

Anche per quanto riguarda i router non esiste una sola tipologia. Quelli oggi più diffusi sono:

  • router WiFi ADSL/VDSL, compatibili con varie tipologie di modem e quindi di connessione a Internet;
  • router per EOLO; una particolare modalità di accesso a Internet che non necessita di modem.

Una menzione a parte riguardano i router compatibili con la fibra ottica. Date le alte velocità di quest’ultima, è importante dotarsi di modelli in grado di sostenerla. 😉

Ma non solo, un router è un dispositivo estremamente versatile e può anche essere utilizzato come:

Conclusioni

Come hai visto, sebbene spesso vengano confusi modem e router sono dispositivi molto diversi fra loro. Entrambi importanti per collegarsi a Internet, rispondono alle diverse esigenze che puoi avere:

  • se vuoi aumentare la velocità del collegamento a Internet, allora dovrai scegliere un nuovo modem;
  • per scambiare dati fra i tuoi dispositivi connessi o creare una rete ospiti, stai cercando un router;
  • se vuoi aumentare la portata di una rete wireless ma con più funzionalità disponibili, anche qui ti serve un router.

Infine, se sei soltanto interessato a installare una rete WiFi semplice senza troppe complicazioni, il modem router è un device all in one abbastanza semplice da gestire. 😉

Per maggiori informazioni, ti consiglio una lettura alle varie guide dedicate ai migliori:

Per qualsiasi dubbio, invece, scrivimi pure nei commenti! 😉

Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l'ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! ;-)

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

Usare smartphone come ripetitore WiFi - Guida completa

Usare smartphone come ripetitore WiFi – Guida completa

0
Oggi, molti router wireless riescono abbastanza bene a coprire un’intera abitazione di medie dimensioni. Infatti, finché l’ambiente interno è disposto su un singolo piano e...