Cos’è EOLO?

EOLO è un servizio che ti permette di collegarti a Internet con banda ultra-larga sfruttando la tecnologia a radiofrequenza.

Rispetto alle normali connessioni ADSL, VDSL e Fibra, infatti, EOLO non ha bisogno di cavi ma è completamente wireless.

Da questo punto di vista, quindi, in teoria è perfetto per tutte quelle zone in cui non hai accesso veloce a Internet con le classiche tecnologie.

Per scoprire come funziona, quali sono i vantaggi e gli svantaggi e quando conviene attivare EOLO, scorri in basso! 😉

Cos'è EOLO?

Connessione EOLO: come funziona

Come ho accennato nell’introduzione, EOLO funziona grazie alla trasmissione a radiofrequenza. Per poterti collegare al Web, avrai bisogno di:

  • un’antenna molto simile alle antenne paraboliche della TV satellitare (ma più piccola), da montare sul tetto o sul balcone di casa tua;
  • l’assenza di ostacoli fra questa antenna e il ripetitore;
  • un router compatibile con EOLO come TP-Link Archer C6.

I ripetitori, infatti, inviano il segnale wireless direttamente alla tua antenna, che si collega tramite un cavo Ethernet alla porta WAN del router.

Per questa ragione, non avrai bisogno di un modem dedicato. Anzi, la rete EOLO si comporta un po’ come quella che permette al tuo smartphone di connettersi a Internet senza fili.

A oggi, il servizio prevede velocità di:

  • 30 Mbps in download e 3 Mbps in upload, poco più rispetto all’ADSL;
  • 100 Mbps in download e 10 Mbps in upload, simile alla fibra FTTC;
  • 1 Gbps in download e 300 Mbps in upload, valori che trovi anche nella fibra FTTH.

La scelta può dipendere sia da quanto veloce vuoi che sia la tua connessione, sia dalla trasmissione dei ripetitori BTS.

Pro e contro di EOLO

Vista così, la connessione tramite EOLO sembra essere troppo bella per essere vera. Come tutte le tecnologie, però, ha dei pro e dei contro che vale la pena analizzare per capire se fa per te. 😉

Partiamo subito dai vantaggi. Come avrai già intuito dalla breve descrizione del suo funzionamento, EOLO permette un collegamento a Internet anche laddove la velocità della linea telefonica o della fibra non siano sufficienti.

Risulta quindi ideale per piccoli centri di provincia, dove è molto più efficace affidarsi al segnale radio delle antenne BTS. 🙂

Gli svantaggi di EOLO dipendono invece direttamente dalla tecnologia utilizzata, ovvero la trasmissione a onde radio.

Infatti, per assicurarti un segnale stabile dovrai far montare la tua antenna parabolica in modo che fra questa e il ripetitore non ci siano ostacoli.

Andranno bene i tetti dei condomini, ma facendo particolare attenzione alla direzione verso cui l’antenna dovrà essere orientata.

Qualche rallentamento del segnale anche con giornate nuvolose o di pioggia, aspetto che si va a sommare all’effettiva ricezione del segnale da parte del ripetitore.

Da questo punto di vista, puoi comprendere come EOLO sia stata pensata soprattutto per ovviare a situazioni dove non puoi accedere a Internet nel modo tradizionale.

Conclusioni

Come hai visto, EOLO impiega una tecnologia che siamo abituati a vedere nelle reti locali LAN ma declinata per il collegamento diretto a Internet.

Il funzionamento è interessante e senza dubbio utile, per alcune realtà dove non puoi avere una connessione a banda larga.

Se stai pensando di utilizzare EOLO oppure ce l’hai già e vuoi cambiare router, puoi dare un’occhiata alla lista dei migliori router per EOLO. 🙂

Troverai diverse alternative, ordinate per fascia di prezzo, compatibili con questo sistema di trasmissione! 😉

Articolo precedenteCosa sono gli switch per tastiere meccaniche?
Articolo successivoCos’è il pairing Bluetooth?
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui