Cos’è la RAM dual channel?

La RAM dual channel è una particolare versione delle memorie ad accesso casuale che permette di raddoppiare il bus di trasferimento dei dati dalla RAM alla CPU, permettendo di fatto anche un raddoppio della velocità.

La RAM è oggi una delle componenti di un computer che più influiscono sulla velocità di tutto il sistema. Per questa ragione, una tecnologia come il dual channel è in grado di migliorare le prestazioni di qualsiasi configurazione.

Ma cos’è di preciso il dual channel? Quali sono i requisiti e come si può ottenere una RAM in configurazione dual channel?

Scopriamolo insieme! 😉

Cos'è la RAM dual channel?

Qual è lo scopo della RAM dual channel?

Se dovessero chiederti cos’è che rallenta davvero un computer, potresti essere tentato di dare la colpa a:

  • CPU, magari poco potente;
  • RAM, troppo lenta;
  • Hard Disk o, nelle configurazioni più moderne, SSD SATA;
  • scheda video, non all’altezza degli ultimi giochi.

In realtà, l’aspetto che più di tutti determina la lentezza di un PC è quello dei colli di bottiglia, cioè quando le prestazioni vengono rallentate da un singolo componente.

Magari hai un processore velocissimo, ma un vecchio Hard Disk che carica Windows in due minuti o più. O magari hai RAM da 3000 MHz e oltre, ma il tuo processore non è altrettanto veloce. O ancora, nel gaming, la CPU è totalmente a posto ma la scheda video non collabora.

Come puoi vedere, nell’assemblare un computer è necessario scegliere delle componenti che possano lavorare bene insieme ed evitare di rallentarsi a vicenda.

L’obiettivo della RAM dual channel è proprio questo, e cioè risolvere i colli di bottiglia che si verificano fra la CPU e la memoria RAM.

Con i processori moderni che diventano sempre più veloci – pensa alle serie di AMD Ryzen o agli Intel Core – sono necessarie anche componenti che sappiano ottenere il massimo dall’aumento di prestazioni.

La RAM dual channel è la risposta a questo problema: cerchiamo adesso di capire come funziona! 😉

RAM dual channel: come funziona

Per comunicare, CPU e RAM utilizzano di solito un controller di memoria che è presente sul processore e con l’aiuto di un bus di collegamento.

Ora, con le nuove memorie DDR5 la situazione cambierà perché ogni modulo di RAM avrà il suo controller, ma ancora sono poco diffuse.

I controller di memoria possono disporre di più canali di comunicazione, caratteristica che in teoria può aumentare la velocità di trasferimento dei dati.

Grazie alla presenza di più canali, quindi, la RAM dual channel è in grado di comunicare con la CPU in modo da raddoppiare la larghezza di banda. 🙂

Il normale canale a 64 bit delle configurazioni single channel viene raddoppiato in 64+64 bit nelle configurazioni dual channel, in modo tale da permettere uno scambio a velocità raddoppiata fra il processore e le memorie.

Dal punto di vista della CPU, se i dati arrivano più velocemente e questa è in grado di elaborarli senza subire colli di bottiglia, allora tutto il funzionamento del sistema sarà più veloce ed efficace.

Ma quindi è possibile usare qualsiasi modulo di memoria RAM per sfruttare la tecnologia dual channel?

Come montare la RAM dual channel e cosa serve?

La risposta breve è no, non si può usare qualsiasi banco di RAM. Ma non solo, per utilizzare il dual channel avrai bisogno di:

  • una CPU che supporti il doppio canale, ma per fortuna oggi tutti i modelli sono compatibili, dall’entry level AMD Athlon 3000G al top di gamma Intel Core i9-11900K;
  • una scheda madre con la configurazione necessaria per accogliere due moduli di memoria RAM in dual channel, ma anche lì oggi le migliori schede madre non hanno problemi;
  • due moduli di RAM compatibili fra loro e con la tecnologia.

Ora, quest’ultimo punto è quello più importante, perché per sfruttare al meglio il dual channel ti serviranno due RAM identiche.

Oggi i produttori spesso vendono le memorie RAM in configurazioni da due e con il supporto al doppio canale:

  • 4 GB di RAM saranno suddivisi in 2 x 2 GB;
  • 8 GB di RAM saranno suddivisi in 2 x 4 GB;
  • 16 GB di RAM saranno suddivisi in 2 x 8 GB;
  • 32 GB di RAM saranno suddivisi in 2 x 16 GB.

In teoria, è possibile sfruttare la tecnologia dual channel anche con moduli diversi fra loro a patto che abbiano le stesse velocità di funzionamento e gli stessi chip. Tuttavia, la strada dei moduli identici è la migliore per scongiurare problemi di stabilità e compatibilità.

Per montare la RAM dual channel dovrai prestare attenzione agli slot che permettono l’attivazione del doppio canale. Ciò è facile nelle schede madre mini ITX – come la ASRock B550M-ITX/AC – mentre richiede attenzione maggiore nei modelli micro-ATX e ATX.

Se hai bisogno di maggiori informazioni sull’argomento, dai un’occhiata alla guida su come montare la RAM. 😉

Conclusioni

Il dual channel ha costituito un grande cambiamento per quanto riguarda l’aumento di prestazioni di un computer.

Di pari passo alle migliorie nei processori, ha permesso anche alla memoria RAM di diventare sempre più veloce e adatta alle necessità tecnologiche di oggi.

Se hai dei dubbi sulla guida, scrivimi pure nei commenti. 🙂

Se invece stai cercando la RAM giusta per il tuo computer, leggi pure la guida sulle migliori memorie RAM oggi disponibili! 😉

Articolo precedenteCos’è il GPS?
Articolo successivoCosa sono i pixel?
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui