Home » Recensioni » videosorveglianza » Telecamere ad IP – Ecco come sceglierle

Telecamere ad IP – Ecco come sceglierle

Le telecamere ad IP sono molto richieste al giorno d’oggi, in quanto sono una tra le migliori soluzioni per chi vuole mettere in sicurezza il proprio domicilio o la sua attività.

Moderne e funzionali, sono adatte sia per interni ed esterni, in quanto queste videocamere di sorveglianza hanno la capacità di trasmettere le proprie riprese attraverso una connessione internet in WiFi.

Esistono anche numerose App create dalla casa costruttrice che ti permettono di monitorare il tutto direttamente dal tuo smartphone o tablet.

Un fattore che ha agevolato la loro scalata nel mercato è la facilità di installazione e di utilizzo, grazie ai semplici attacchi sempre presenti nella sua confezione, e senza il bisogno di dover collegarle ad un PC per poterle utilizzare.

Il mercato si è fatto molto concorrenziale negli ultimi anni, sono presenti tantissimi modelli per ogni esigenza e soprattutto ad ogni tipo di prezzo, partendo semplicemente da una base di 20€.

Telecamere ad IP - Ecco come sceglierle

Come scegliere le Telecamere ad IP

Scegliere una telecamera ad IP può sembrare facile, ma invece non è così, in quanto sono parecchie le caratteristiche da valutare e tutte differenti in base ad ogni esigenza.

Le Telecamere ad IP di differenziano in due principali sottogruppi, quelle outdoor (adatte per l’esterno), e quelle indoor (adatte per per ambienti chiusi).

In questa guida cercheremo di capire quali sono le caratteristiche principali che deve avere una telecamera ad ip per utilizzo indoor e outdoor, analizzando nel dettaglio, quale caratteristica è più adatta o no per una precisa esigenza.

Risoluzione delle immagini 

E’ importante scegliere con attenzione la telecamera ad IP con la qualità delle immagini più adatta alle nostre esigenze, come ben sappiamo più la risoluzione di una videocamera è alta e più la qualità dell’immagine è migliore.

Le telecamere con una risoluzione alta come il FULL HD o HD (1080p / 720p) hanno una nitidezza migliore nelle riprese, ma solo quando in casa la velocità della propria ADSL è alta, altrimenti non verrà mai sfruttata al massimo, rischiando di spendere una cifra maggiore per poi rimanere insoddisfatti.

La velocità dell’adsl influirà sulla qualità dell’immagine trasmessa, quando cercherai di visualizzare le registrazioni da remoto.

Se la vostra connessione internet non è delle più potenti è consigliato restare su una risoluzione inferiore. come ad esempio i 640p, dove le immagini richiedono meno banda per essere trasmesse in remoto, facendo risultare le registrazioni più fluide.

Cosa da non trascurare è anche il formato con cui vengono salvate le immagini, solitamente queste telecamere ad IP utilizzano formati come H.264, JPEG, MJPEG…, solitamente quasi tutti i modelli utilizzano il formato H.264 in quanto offre il miglior rapporto qualità / peso dell’immagine.

Altri fattori che possono incidere sulla qualità dell’immagine sono i frame per secondo (più è alto il valore e più scorrono fluide le immagini).

L’ottica della videocamere è importante, poiché indica l’abilità nel catturare le immagini anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Più il valore è alto e più indica che l’ottica ha un’apertura minore e quindi un minore ingresso di luce, quindi basta ricordare che un fattore come f/2.8 è meno chiaro di un’altro con  f/2.

Inquadratura e raggio d’azione

 

Per quanto riguarda l’inquadratura ed il raggio d’azione, esistono quattro principali tipi di telecamere ad IP, ognuna adatta per una preciso utilizzo o situazione ambientale.

  • Telecamere robotizzate: Permettono di muovere e spostare l’angolazione quando vuoi grazie all’utilizzo dei comandi in remoto, utile per controllare aree grandi della tua abitazione quando e dove vuoi purché sia presente una connessione internet.
  • Telecamere statiche: Sono dette appunto “statiche” in quanto non si possono muovere, offrendoti un’inquadratura di un punto preciso a tua scelta, risultando ottime per monitorare piccole parti della tua casa.
  • Telecamere PTZ: Questo tipo di telecamera può ruotare, inclinarsi ed eseguire ingrandimenti o riduzioni di un’area o di un oggetto manualmente o automaticamente.
  • Telecamere Fish-eye: Dette anche “occhio di pesce” sono in grado di offrire una inquadratura a 360° della stanza in cui vengono posizionate, adatte per il controllo del proprio appartamento.

Sensori

Esistono due tipi di sensori solitamente installati sulle telecamere ad IP:

Quelle dotate di motion detection, dotate di un sensore di movimento integrato che si attivano non appena viene rilevato un movimento e avvisa poi l’utente tramite un e-mail o una notifica sullo smartphone.

Infine esistono le videocamere equipaggiate con sensore PIR a infrarossi passivi che riescono a rilevare chiunque finisca sotto il loro raggio, anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Audio della videocamera

In quanto al sonoro delle telecamere ad IP, la migliore scelta ricade sulle telecamere con audio bidirezionale, in quanto ti permettono di sentire a pieno, tutto quello che si muove all’interno della stanza.

Molte telecamere sono anche munite di microfono che ti permettono tramite il tuo PC o smartphone, di comunicare attraverso il dispositivo, avvisando o allarmando il diretto interessato.

Acquisizione delle registrazioni

Solitamente il dati registrati dalle telecamere ad IP vengono salvati automaticamente sul PC tramite un apposito software fornito dalla casa produttrice.

Altri invece hanno lo spazio per l’alloggio per lo slot di una scheda Micro SD, evitando così di occupare la memoria del tuo computer.

In caso non sia presente uno slot SD, puoi scegliere tra un metodo con NAS (Network Attached Storage) o NVR (Network Video Recorder), ovvero uno spazio su internet su cui salvare automaticamente tutti i tuoi dati, senza togliere spazio dal PC.

Collegamento

Cosa importante prima di comprare una telecamera ad IP, conoscere il tipo di connessione (con filo e senza fili) ed il tipo di alimentazione (elettrica o no) richiesto.

Gran parte delle telecamere moderne utilizzano la connessione WiFi, scelta consigliata se la connessione è forte e non c’è perdita di segnale, evitandoti di stendere ulteriori cavi in giro per la casa.

Esistono anche modelli invece che necessitano del collegamento Ethernet diretto al router di casa.


Cosa molto importante se sono alimentate a corrente, bisogna posizionarle in vicinanza di una presa di corrente.

In fine esistono lo telecamere PoE (Power over Ethernet), che oltre ad utilizzare il cavo della connessione Ethernet per la connessione, lo utilizzano anche per l’alimentazione, tramite un’adattatore, oppure uno switch POE, in grado di erogare energia elettrica dalle porte RJ45.

Estero o Interno?

E’ fondamentale riconoscere l’uso specifico di una telecamera ad IP, in quanto una telecamera per l’esterno deve essere composta da ottimi materiali che devono resistere ai vari tipi di clima o sbalzi termici, onde evitare che si rompa praticamente subito e si spendano così soldi inutilmente.

Le telecamere per l’esterno hanno costi maggiori rispetto a quelle per interno, dovuti alla qualità dei materiali appunto perché devono saper resistere alle intemperie.

Conclusioni

Ora che sapete quasi tutto sulle telecamere ad IP e le loro differenze, non ti resta che scegliere quella più adatta per il tuo scopo.

Se sai maggiormente interessato ad un sistema di videosorveglianza per utilizzo indoor (interno) assicurati che riprenda appieno l’area interessata, che abbia un buon audio, e cosa importante il motion detection che ti avvisa se c’è la presenza di individui estranei o no.

Se invece sei maggiormente interessato ad una telecamera per utilizzo esterno (outdoor), bisogna assicurarsi che i materiali con cui è composta siano di buona fattura e che abbia una buona qualità dell’immagine sia in presenza o assenza di luce.

Per la lista delle migliori telecamere IP sul mercato, puoi dare un’occhiata QUI.

Sommario
Telecamere ad IP - Ecco come sceglierle
Nome Articolo
Telecamere ad IP - Ecco come sceglierle
Descrizione
Scopri quali Telecamere ad IP è più adatta per le tua sicurezza, questa guida introduttiva ti aiuterà a prendere una scelta, risparmiando magari qualcosina.
Autore
Editore
Roba Da Informatici
Logo Editore

About Michele Zigliani

Ciao sono Michele, sono appassionato di sport, informatica e videogames. Nel tempo libero mi piace dedicarmi a questo fantastico spazio, dove condivido le mie conoscenze e le mie passioni.

Guarda anche

YI Home Camera 2 – La recensione completa

YI Home Camera 2 – La recensione completa

YI Home Camera 2 è una telecamera IP pensata apposta per chi sa a malapena a cosa …

Tronsmart Element T2 - Recensione completa

Tronsmart Element T2 – Recensione completa

La Tronsmart element T2 è l’ultimo modello di speaker bluetooth immesso nel mercato dalla casa cinese …