Home videosorveglianza Telecamera IP: come funziona?

Telecamera IP: come funziona?

Se stai pensando di dotarti di un impianto di videosorveglianza, allora la scelta migliore è quella di acquistare delle telecamere IP.

Non solo infatti se ne trovano modelli anche con budget contenuti, ma spesso puoi trovarne anche con un un alto rapporto qualità/prezzo.

In pratica, per le esigenze di un’abitazione, di un negozio o anche di un piccolo ufficio una telecamera IP è una soluzione economica ma allo stesso tempo funzionale. 😉

Ma come funziona? A quali parametri fare attenzione quando la configuri? Insomma: perché scegliere un impianto IP per la tua sicurezza?

Seguimi nell’articolo: ti spiegherò tutto nel dettaglio! 😉

Telecamera IP: come funziona?

Una telecamera IP è un dispositivo di videosorveglianza che – a differenza delle controparti analogiche – può collegarsi a Internet.

La differenza principale è proprio questa, ma porta a una serie di conseguenze che la rendono molto utile perché:

  • può inviare e ricevere dati tramite la rete locale o con Internet;
  • è in grado di interagire con altri dispositivi (computer, smartphone, NVR etc);
  • può essere controllata da remoto.

La diffusione delle reti wireless e in generale di Internet ha contribuito anche a rendere più accessibili le telecamere IP.

Grazie a una spesa tutto sommato contenuta, soprattutto se la confronti con i costi di qualche anno fa, potrai migliorare la sicurezza dei tuoi spazi. 🙂

Oltre ai vantaggi di una telecamera IP, è importante conoscere il modo in cui funziona per poterla sfruttare al massimo. Vediamo come!

Qualità dell’immagine

Ad animare una telecamera IP è principalmente il sensore video.

Ma non tutti i sensori sono uguali: a variare sono diversi parametri anche se, nel momento della scelta, il più importante è quello della risoluzione.

Infatti, benché vi siano diverse possibilità le risoluzioni che ti consiglio di tenere in considerazione sono due:

  • HD, ovvero 1280 x 720 pixel;
  • Full HD, praticamente 1920 x 1080 pixel.

Ti sconsiglio telecamere con risoluzioni superiori, perché i dati comunque viaggeranno alla velocità della tua rete wireless.

Nota bene, in questo caso non parlo di velocità della connessione a Internet, che può essere ADSL, VDSL o Fibra.

Al contrario, parlo proprio della rete locale – wireless o cablata – che viene creata dal tuo router.

Comunque, non è che la velocità del collegamento a Internet non serva a nulla. Al contrario, diventa fondamentale se per l’archiviazione delle immagini hai scelto un servizio cloud. 🙂

In quel caso il mio consiglio è di servirti esclusivamente della fibra ottica – meglio se FTTH – e di un modem/router adeguato.

Allo stesso modo, ti servirà una connessione veloce per controllare in tempo reale le riprese della telecamera IP attraverso l’app dello smartphone. 😉

Tipo di connessione

Sebbene con “connessione” si possa intendere sia il collegamento alla rete locale sia quello a Internet, per questo paragrafo non è una differenza che ci interessa. 🙂

Infatti, in entrambi i casi una telecamera IP potrà connettersi alla rete:

  • tramite un cavo Ethernet;
  • grazie a un modulo Wi-Fi.

Nel primo caso, quasi tutti i modelli che puoi acquistare funzionano tramite PoE, ovvero Power Over Ethernet. In pratica, il cavo di rete RJ 45 funziona anche da alimentatore per la telecamera.

Si tratta di un vantaggio non da poco, perché nonostante l’impianto rimanga cablato avrai meno cavi da gestire. 😉

Al contrario, il collegamento tramite Wi-Fi ti libera del tutto dall’ingombro ma ti impone specifiche procedure di installazione e configurazione della telecamera, nonché una rete wireless veloce.

Comparto audio e sensoristica

Non trattandosi di una feature indispensabile per una telecamera IP, i modelli più economici non contemplano minimamente un comparto audio.

Eppure, la possibilità di acquisire anche il segnale audio tramite dei microfoni costituisce un valore aggiunto per qualsiasi telecamera IP.

D’altronde, se l’audio monodirezionale ti permette di integrare le informazioni acquisite dal video con i suoni, quello bidirezionale consente anche di comunicare all’esterno con dei piccoli altoparlanti.

Come puoi immaginare, è un vantaggio molto utile in alcuni contesti e situazioni.

Inoltre, molte telecamere IP sono anche dotate di un sensore di movimento per avvertirti di qualsiasi azione sospetta ripresa a schermo.

Per esempio, modelli come quelli che puoi trovare nella lista delle migliori telecamere IP, ti inviano una notifica sull’app o per email non appena rilevano movimenti.

App per smartphone e configurazione

Ne ho già parlato nel paragrafi precedenti, o comunque ho fatto dei brevi accenni.

In quanto telecamera di rete, una IP cam può essere controllata in modo infinitamente più semplice rispetto a una telecamera analogica.

Per farlo, basta scaricare l’app del produttore e aggiungere il modello che hai acquistato e vuoi configurare.

Infatti, l’applicazione serve non soltanto a gestire i vari parametri della telecamera IP, ma anche a:

  • visionare in tempo reale le riprese;
  • decidere il supporto in cui salvarle o il servizio di cloud su cui fare l’upload;
  • configurare la telecamera.

In particolare, per quest’ultimo punto ti consiglio di dare un’occhiata al mio recente articolo su come installare una telecamera IP. 😉

Conclusioni

Negli anni, la telecamera IP è passata dall’essere un dispositivo difficile da utilizzare e caro da acquistare al diventare un compagno costante per moltissime attività.

Allo stesso modo, il suo funzionamento si è via via semplificato e ha offerto maggiori possibilità di creazione di un impianto di videosorveglianza funzionale.

Come hai visto, sono diversi gli aspetti a cui fare attenzione e che permettono di comprendere come funziona una telecamera IP.

Certo, alcuni sono più importanti di altri, come la risoluzione e la configurazione, ma imparerai a conoscerli tutti nell’uso quotidiano. 😉

Intanto, se sei ancora indeciso su quale modello prendere puoi sempre leggere la guida alle migliori telecamere IP.

E se avessi ancora qualche dubbio sul funzionamento di questi dispositivi, scrivimi pure nei commenti! 😉

Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l’ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! 😉

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

EZVIZ Mini Pano

EZVIZ Mini Pano – Recensione completa

0
Man mano che le innovazioni tecnologiche diventano sempre più diffuse, possono verificarsi due conseguenze: da una parte, c’è un...
Telecamera IP: come funziona?

Telecamera IP: come funziona?

Come installare una telecamera Wi-Fi

Come installare una telecamera Wi-Fi

Migliori case per PC

Migliori case per PC