HomeAudio e VideoMigliori schede audio per PC

Migliori schede audio per PC

Per assemblare un nuovo PC alcune componenti sono fondamentali e irrinunciabili. Pensa per esempio alla CPU, alla RAM e alle memorie SSD, o a una scheda video, o ancora alla scheda madre.

Fra le diverse componenti integrate proprio nella scheda madre, una delle principali è la scheda audio, grazie alla quale potrai ascoltare i tuoi contenuti video e audio.

Tuttavia, se hai il bisogno di una maggiore qualità del suono in uscita o di una migliore registrazione, è sempre meglio scegliere una scheda audio dedicata.

In questa guida ti parlerò proprio delle migliori schede audio per PC, suddivise per tipologia, prestazioni e rapporto qualità/prezzo. 🙂

Sei pronto? Iniziamo subito!

Migliori schede audio per PC
Prezzi estratti dall'API per la pubblicità dei prodotti Amazon su:
Prezzi estratti dall'API per la pubblicità dei prodotti Amazon su:

A cosa serve una scheda audio per PC

Il discorso sulla necessità di una scheda audio dedicata per PC segue a ruota quello che abbiamo fatto a proposito delle migliori schede di rete.

In entrambi i casi, si tratta infatti di componenti che ormai quasi tutte le schede madre integrano nei loro circuiti.

Modelli base come la Gigabyte B450M DS3H o la ASUS Prime H510M-E hanno sia una scheda di rete sia una scheda audio. In quest’ultimo caso, vengono supportati senza problemi sistemi 2.0 o 2.1.

Ma allora a cosa serve una scheda audio per PC, soprattutto se dedicata?

La ragione sta, in breve, nella qualità del suono in uscita e in entrata. Una scheda audio dedicata ha infatti caratteristiche ideali quando:

  • hai la necessità di registrare audio con qualità professionale;
  • cerchi un dispositivo che consenta una migliore riproduzione dell’audio in uscita, soprattutto se hai un impianto di fascia media o alta;
  • vuoi iniziare a fare podcast, live, streaming e altre tipologie di contenuto audio o video.

A tale proposito, avrebbe anche senso dotarsi di una buona webcam con cui catturare il segnale video e di un buon microfono da streamer. 😉

Ad ogni modo, come puoi vedere dotarsi di una scheda audio dedicata vuol dire scegliere una soluzione specifica per aumentare la qualità del tuo audio.

Caratteristiche di una scheda audio per PC

Prima di passare alle migliori schede audio per PC, vale la pena soffermarsi un attimo su quali caratteristiche devono avere.

In questo modo, potrai familiarizzare con alcune delle espressioni e delle sigle più utilizzate. Inoltre, potrai capire anche quando una scheda audio offre una risposta proprio alle tue necessità. 🙂

Fra le caratteristiche che vedremo, le più importanti sono:

  • canali e audio surround;
  • DAC e risoluzione;
  • rapporto segnale-rumore;
  • latenza;
  • porte di collegamento disponibili.

Vediamole nel dettaglio! 😉

Audio stereo e surround

Quando scegli una scheda audio dedicata, uno dei primi aspetti da considerare riguarda i canali riprodotti. In generale, possono essere di due tipi:

  • audio stereo, per configurazioni 2.0 o 2.1;
  • audio multi-canale, per lo più dedicato a sistemi di casse 5.1 o anche 7.1.

Da questo punto di vista, i sistemi audio stereo sono più semplici da gestire e spesso vengono utilizzati anche per ambienti da studio.

Una configurazione surround, invece, è ideale per la fruizione di contenuti multimediali quali film e serie TV.

Dal momento che ci saranno diversi satelliti e un subwoofer, come nel caso Trust Tytan GXT 658, la scheda audio sarà fornita anche di altrettanti ingressi AUX.

Risoluzione e DAC

L’acronimo DAC sta per Digital-Analog Converter e puoi tradurlo come “convertitore digitale-analogico”. Si tratta del chip più importante presente in una scheda audio.

Il DAC si occupa della conversione del segnale audio digitale generato dal computer nel segnale analogico che le cuffie o le casse possono riprodurre.

Gran parte della qualità sonora fornita da una scheda audio dipende in via diretta dalla qualità del DAC, ma non è tutto. A influire sulla riproduzione sono anche:

  • la frequenza di campionamento, espressa in Hertz, che stabilisce il numero di campioni al secondo;
  • la risoluzione, espressa in bit, che indica da quanti bit è formato ogni campione.

Se per i vecchi CD la prima era di 44.1 KHz e la seconda di 16 bit, le migliori schede audio per PC possono anche arrivare a 192 KHz e avere campioni da 24 bit.

Ne consegue un audio molto più definito e di migliore qualità. 😉

Rapporto segnale-rumore

Il rapporto segnale-rumore indica, appunto, il rapporto fra la tensione del segnale audio in uscita e la tensione del rumore. In generale, quanto più alto è il valore, espresso in dB, tanto più alta sarà la qualità del suono riprodotto.

Per questa ragione, è sempre bene scegliere una scheda audio che abbia un rapporto segnale-rumore almeno di 100 dB.

Latenza di una scheda audio

Come avviene per i mouse, i monitor, le tastiere e così via, la latenza indica il ritardo che sussiste fra un qualsiasi input elettronico e il momento in cui viene eseguito il comando.

Nel settore delle schede audio, la latenza non può superare i pochi millisecondi dall’input alla registrazione o riproduzione, soprattutto in casi di home recording.

Connessioni e porte

Quando si parla di porte in una scheda audio ci si riferisce di solito a:

  • porte in entrata, come gli ingressi jack da 3,5 mm per i microfoni;
  • porte in uscita, come gli ingressi jack da 3,5 mm per i vari sistemi audio.

La distinzione è abbastanza semplice: le prime servono a registrare un suono, mentre le seconde servono a riprodurlo.

Quando scegli una scheda audio, è sempre meglio capire quante porte audio sono previste e quindi quali saranno le tue limitazioni sui collegamenti.

Magari il modello supporta soltanto sistemi audio fino al 5.1, oppure ha la possibilità di alimentare un microfono a condensatore, o ancora dispone di altre tipologie di porte in uscita. E così via. 🙂

Capire quali e quante sono le porte della scheda audio potrà aiutarti a fare la scelta migliore in base alle tue esigenze.

Software e compatibilità

Che si tratti di una scheda audio interna o esterna, distinzione di cui ti parlerò fra poco, è importante capire se c’è compatibilità con il tuo computer.

Nel caso dei modelli esterni, non avrai grandissimi problemi dal momento che il collegamento avviene con un cavo USB a una porta USB libera.

Se invece scegli una scheda audio interna, dovrai assicurarti di avere uno slot PCIe libero in cui montare materialmente il tuo nuovo dispositivo.

Dal punto di vista del software, invece, ogni scheda audio ne ha uno. O, quantomeno, un driver che dovrai installare.

In entrambi i casi, assicurati che sia compatibile con il sistema operativo, in modo da poter utilizzare la scheda audio al meglio. 😉

Scheda audio interna o esterna?

L’abbiamo anticipato già nei paragrafi che hai appena letto, e qui invece trattiamo nello specifico la questione: è meglio scegliere una scheda audio interna o esterna?

Come ti accennavo più su, per una scheda audio interna avrai bisogno di uno slot PCI-Express libero sulla tua scheda madre.

Allo stesso tempo però potrai contare su un minore spazio occupato e sulla totale assenza dei cavi di alimentazione e collegamento. A parte, ovviamente, quelli per i dispositivi input e output. 🙂

Una scheda audio esterna invece richiede uno spazio e un cavo USB aggiuntivo. Al contempo, però, permettono di accedere più facilmente alle diverse porte.

Al netto di queste differenze, per il modo in cui il mercato si è evoluto negli ultimi anni la scelta è fra:

  • schede audio interne, se hai bisogno di collegare sistemi audio con diversi satelliti per contenuti multimediali;
  • schede audio esterne, se fai largo uso di microfoni, registrazioni, home recording, sistemi stereo, e così via.

Qual è il tuo caso? 🙂

Migliori schede audio interne

Dopo aver visto a cosa serve una scheda audio e quali sono le principali caratteristiche a cui prestare attenzione, passiamo adesso ai modelli veri e propri.

Vediamo quindi quali sono le migliori schede audio interne per PC! 😉

Donkey PCIe 5.1

Donkey PC - PCI Express 5.1, Scheda audio con alto rendimento di suono diretto e surround 3D Sound Supporta uscita 6 Canali DAC 5.1 Surround per Home Cinema e giochi.

La Donkey PCIe 5.1 rappresenta la base per le schede audio interne. Non costa molto, anzi è decisamente economica, ma già così offre il supporto a sistemi audio 5.1 e un ingresso anche per il microfono.

Nella confezione, oltre alla scheda audio, trovi anche il CD contenente i driver anche se per avere quelli più aggiornati ti consiglio di scaricarli dal sito del produttore.

Oltre a ciò, supporta la registrazione full duplex e ha una risoluzione di 16 bit.

Per quello che offre e il suo prezzo, rappresenta una soluzione a basso costo per sostituire la scheda audio integrata nella scheda madre.

Donkey PCIe 5.1
121 Recensioni
Donkey PCIe 5.1

  • Scheda audio economica ma funzionale
  • Supporta sistemi 5.1
  • Registrazione full duplex

Creative Sound Blaster Audigy FX

CREATIVE Sound Blaster Audigy Fx Scheda audio PCIe con SBX Pro Studio

Con la scheda audio prodotta da Creative la qualità complessiva sale di molto, a fronte di un aumento contenuto del costo all’utente.

La Sound Blaster Audigy FX offre infatti la riproduzione surround con impianti 5.1 e una frequenza di campionamento a 192 KHz con risoluzione a 24 bit. Inoltre, il rapporto fra segnale e rumore è di 106 dB, mentre il suono erogato supporta cuffie fino a 600 Ohm.

Insomma, la scheda audio Creative è la soluzione ideale se hai uno slot PCIe libero sulla scheda madre e un budget contenuto.

Una buona alternativa è la ASUS Xonar SE che, pur supportando il 5.1 con soli tre ingressi jack, offre anche la connessione tramite cavo ottico.

Creative Sound Blaster Audigy FX
64 Recensioni
Creative Sound Blaster Audigy FX

  • Campionamento a 192 KHz e risoluzione a 24 bit
  • Supporta sistemi 5.1 e cuffie da 600 Ohm
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

Creative Sound Blaster Audigy RX

Creative Sound Blaster Audigy Rx Scheda Audio Interna, Argento

Rimaniamo in casa Creative per parlare della Sound Blaster Audigy RX. Il nome è simile al modello che abbiamo già visto, d’altronde fanno parte della stessa serie, e le somiglianze non si fermano qui. 🙂

La scheda audio offre infatti una codifica a 24 bit con frequenza 192 KHz, un rapporto segnale-rumore di 106 dB e 600 Ohm per l’amplificazione delle cuffie.

Dove la Audigy RX si distingue dalla Audigy FX è nell’output, in grado di sostenere impianti audio fino al 7.1.

In alternativa, ti consiglio la Creative Sound Blaster Z SE, che ha due uscite ottiche (e non una soltanto) e un rapporto segnale-rumore di 116 dB.

Creative Sound Blaster Audigy RX
1.989 Recensioni
Creative Sound Blaster Audigy RX

  • Campionamento a 192 KHz e risoluzione a 24 bit
  • Amplifica cuffie da 600 Ohm
  • Supporta sistemi 7.1

ASUS STRIX RAID DLX

ASUS PCI-Ex Gaming Strix Raid DLX. Scheda Audio a 7.1 Canali, Nero/Antracite

La ASUS STRIX RAID DLX è una scheda audio interna pensata appositamente per i gamer e per l’uso in game, ma non solo.

La qualità audio che il modello può riprodurre è decisamente alta, con un SNR (rapporto segnale-rumore) di 124 dB e un DAC professionale.

Completano il quadro l’amplificatore per cuffie da 600 Ohm e il supporto a sistemi audio 7.1.

Ottimo anche il software di gestione Sonic Studio, che permette il controllo intuitivo dell’audio, e la presenza di un controller esterno del volume.

Da questo punto di vista, la scheda audio di ASUS si propone come il meglio che un videogiocatore possa volere. 🙂

Una buona alternativa è la Creative Sound BlasterX AE-5 Plus, con frequenza a 384 KHz e definizione a 32 bit.

ASUS STRIX RAID DLC
67 Recensioni
ASUS STRIX RAID DLC

  • DAC professionale pensato per il gaming
  • Amplifica cuffie da 600 Ohm
  • Supporta sistemi 7.1

Creative Sound Blaster AE-7

Sound Blaster AE-7 - Scheda audio Hi-Res PCI-E DAC e AMP con cuffie Xamp Discrete Bi-Amp e modulo di controllo audio

La Creative Sound Blaster AE-7 è probabilmente la migliore scheda audio interna per computer. Fra gli elementi che la rendono una vera top di gamma ci sono:

  • frequenza di campionamento a 384 KHz;
  • risoluzione a 32 bit;
  • supporto al 5.1 discreto e al 7.1 virtuale in cuffia;
  • rapporto segnale-rumore di 127 dB.

Completano il quadro il software Sound Blaster Command e l’Audio Control Module. Si tratta di un dispositivo esterno di controllo con diversi connettori jack da 6,3 mm e 3,5 mm con anche una manopola per la regolazione del volume.

Creative Sound Blaster AE-7
3.336 Recensioni
Creative Sound Blaster AE-7

  • Suono a 384 KHz e risoluzione a 32 bit
  • Audio Control Module dà una marcia in più
  • Rapporto segnale-rumore 127 dB

Migliori schede audio esterne

Se le schede audio interne sono ideali per i sistemi audio a più satelliti, le schede audio esterne aggiungono opzioni per la registrazione.

Come vedremo in tutti i modelli che compongono la lista, avrai diverse opzioni per collegare microfoni, utilizzare diversi tipi di jack, gestire i volumi, e così via.

Vediamo allora quali sono le migliori schede audio esterne! 😉

Behringer U-Phoria UM2

Best Price Square USB Audio Interface BPSCA UM2 - DP33377 di BEHRINGER

La Behringer U-Phoria UM2 è la scheda audio perfetta per chi vuole iniziare senza spendere molto. Si collega tramite USB e permette di collegare un microfono tramite jack da 6,3 mm o cavo XLR.

Inoltre, potrai anche gestire separatamente i volumi per i due ingressi e per l’output tramite casse o cuffie.

Fra gli aspetti più interessanti, c’è anche l’alimentazione phantom per microfoni a condensatore, ottima se non vuol accontentarti di un microfono USB. 😉

Si tratta senza dubbio di un modello economico ma che, al tempo stesso, offre comunque di più rispetto alle schede audio integrate.

Behringer U-Phoria UM2
14.080 Recensioni
Behringer U-Phoria UM2

  • Ideale per iniziare a registrare
  • Ingresso combo (XLR o jack) e ingresso secondario jack
  • Alimentazione phantom

M-Audio M-Track Solo

M-Audio M-Track Solo – Interfaccia audio Scheda Audio Esterna USB per registrazione, streaming e podcasting, con ingresso XLR, Line e DI e software

Rispetto alla scheda audio precedente, la M-Audio M-Track Solo offre un dispositivo meglio realizzato e con più funzionalità.

C’è un ingresso combo (jack + XLR) per il microfono e un secondo ingresso (jack) per la chitarra o altri strumenti. C’è anche l’alimentazione phantom e la regolazione separata dei volumi.

Oltre a ciò, il modello di M-Audio ha anche dei LED che segnalano quando la traccia clippa e un selettore con il quale puoi decidere dove inviare l’output:

  • alle casse o cuffie;
  • via USB al sistema.

La M-Track Solo è un’ottima scheda audio che per prestazioni si avvicina alla fascia media, pur non costando moltissimo. 🙂

M-Audio M-Track Solo
2.900 Recensioni
M-Audio M-Track Solo

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Ingresso combo (XLR o jack) e ingresso secondario jack
  • Selettore per audio agli speaker o al PC

PreSonus AudioBox USB 96

PreSonus AudioBox USB 96 - Edizione del 25 ° Anniversario Interfaccia Audio con Software

Con la PreSonus AudioBox USB 96 andiamo già a un livello superiore, grazie a una scheda audio esterna che offre:

  • due ingressi combo (jack e XLR) per microfono o strumenti con preamplificatori microfonici ad alte prestazioni e basso rumore;
  • una risoluzione a 24 bit con frequenze di campionamento da 44.1 KHz a 96 KHz;
  • uscite midi, audio, per cuffie con relativi controlli del volume;
  • compatibilità con praticamente tutti i software di registrazione.

Tantissime le regolazioni, come puoi vedere dalle foto, nella parte frontale, e ottima la componentistica interna protetta da una scocca in acciaio.

Si tratta della scheda audio per fare il salto di qualità, e c’è anche blu! 😉

PreSonus AudioBox USB 96
5.785 Recensioni
PreSonus AudioBox USB 96

  • Risoluzione 24 bit e frequenza fino a 96 KHz
  • Due ingressi combo (XLR o jack)
  • Uscite midi, audio, per cuffie

M-Audio AIR 192|4

M-Audio AIR 192|4 - Scheda Audio Esterna USB, Interfaccia Audio per Registrazione Professionale su Mac o PC con Pacchetto Software incluso

Arriva a 192 KHz la frequenza di campionamento della M-Audio AIR 192|4, ma non si tratta dell’unico elemento che la rende così interessante.

Questa scheda audio di M-Audio ha dei preamplificatori microfonici Crystal trasparenti e un ottimo DAC. Inoltre, si collega al computer tramite cavo USB Tipo C.

Ottime le possibilità di connessione, con un ingresso combo, un ingresso jack e diverse uscite sia per casse che per cuffie.

Il selettore dell’output audio diventa una manopola, in modo da decidere quanto deve uscire verso il PC o verso le casse, e ci sono due regolatori del volume.

Completa il quadro il software Ableton Live Lite fornito gratuitamente con la scheda audio. 😉

M-Audio AIR 192|4
4.338 Recensioni
M-Audio AIR 192|4

  • Frequenza fino a 192 KHz
  • Preamplificatori microfonici Crystal
  • Tante possibilità di connessione

Focusrite Scarlett Solo

Interfaccia audio USB Scarlett Solo (terza generazione) di Focusrite per chitarristi, cantanti e produttori, suono in qualità studio e tutto il software necessario per registrare e creare brani

Scheda audio che può sembrare basilare, la Focusrite Scarlett Solo è invece un concentrato di tecnologia e qualità audio in un pacchetto sobrio ed elegante.

I convertitori ad alte prestazioni permettono registrazioni fino a 24 bit e 192 KHz con un rumore bassissimo.

E ciò vale sia per il suono in entrata – registrato tramite i due ingressi, uno XLR e uno jack – sia per il suono in uscita tramite casse o cuffie.

La Scarlett Solo di Focusrite rappresenta il salto di qualità per chi vuole un home recording che possa aspirare ai livelli di uno studio. 😉

Focusrite Scarlett Solo
19.461 Recensioni
Focusrite Scarlett Solo

  • Frequenza fino a 192 KHz
  • Convertitori ad alte prestazioni
  • Concentrato di tecnologia e qualità audio

Matteo Zigliani
Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l'ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! ;-)

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

WD Black SN850 SSD - Recensione completa

WD Black SN850 SSD – Recensione completa

0
Gli SSD WD Black SN850 sono i successori della già apprezzata serie Black SN750. Rispetto a questi ultimi, le novità sono ovviamente il supporto...