Home Dispositivi e Periferiche di Rete Come limitare la Wi-Fi degli ospiti

Come limitare la Wi-Fi degli ospiti

Spesso, quando ti trovi in un negozio, un ufficio o in un centro commerciale, puoi collegarti a Internet tramite una rete chiamata Wi-Fi Ospiti o Guest.

Si tratta di un particolare wireless network creata grazie al router e ad altri dispositivi. La sua prima utilità consiste nell’essere completamente separata dalla rete principale.

Una rete di questo tipo, indipendente e dedicata, offre diversi vantaggi:

  • permette di gestire la banda;
  • protegge i tuoi dati;
  • consente di controllare chi si collega alla tua rete.

Infatti, la Wi-Fi Guest è uno strumento in più per garantire la sicurezza della tua rete senza fili. Nel corso dell’articolo, ti mostrerò come gestirla al meglio e quali sono i principali parametri su cui agire per limitare la Wi-Fi degli ospiti. 😉

Come limitare la Wi-Fi degli ospiti

Come creare una rete per gli ospiti?

Oltre a moltissimi luoghi pubblici e negozi, puoi creare una Wi-Fi Guest anche per la tua connessione domestica a Internet.

La buona notizia è che, contrariamente a quanto si possa pensare, per questo tipo di network ti basterà il dispositivo che stai già usando. Che sia un router, un access point o un range extender, non avrai bisogno di altro.

Per creare la rete per gli ospiti, dovrai entrare nel tuo router digitando il suo indirizzo IP sulla barra degli indirizzi del tuo browser. Da lì, potrai accedere all’interfaccia Web e trovare le impostazioni di gestione della rete guest.

Solitamente, si trovano nella sezione “Wireless”, ma considera che tutti i router con questa possibilità hanno un procedimento simile. 🙂 

Come limitare la Wi-Fi degli ospiti?

Dal momento che la rete ospiti è un vero e proprio ambiente separato dalla rete domestica, potrai impostare tutta una serie di parametri che:

  • da un lato, hanno l’obiettivo di proteggere la tua connessione principale;
  • dall’altro lato, mirano a rendere più fluida e sicura l’esperienza degli ospiti.

Vediamo allora dove agire per limitare una rete guest e, più in generale, adattarla a tutte le tue esigenze. 😉

Impostare una protezione e una password

Uno degli errori più comuni nella creazione di una rete guest è quello di lasciarla ad accesso libero. Magari si pensa che, in quanto network separato, non importa che si acceda tramite password o meno.

In realtà impostare una password è fondamentale, perché così potrai far accedere soltanto le persone che la conoscono.

Ancor più importante è impostare una protezione per i dati che si trasmettono tramite la Wi-Fi. Fra le varie opzioni disponibili, io ti consiglio quelle di tipo WPA2:

  • WPA2-PSK;
  • WPA-2-Personal.

Creare una password e attivare una cifratura dei dati è abbastanza semplice. Potrai farlo dalla stessa sezione dell’interfaccia web da cui hai creato la Wi-Fi Guest. 😉

Limitare la banda a disposizione della Wi-Fi Guest

Quante volte succede che qualcuno venga a trovarti, ti chiede la password per connettersi a Internet, e comincia a scaricare aggiornamenti, film, serie TV e file vari?

Una delle conseguenze è la possibilità di sperimentare dei rallentamenti alle tue altre attività online, che siano di lavoro o svago.

Fortunatamente, quando crei una rete per gli ospiti puoi anche decidere di limitare la banda di trasmissione del segnale. Si tratta ovviamente di una funzionalità disponibile soltanto per router dual band come D-Link DSL 3590L.

Puoi trovare tutte le informazioni per attivare questa funzione sempre nella sezione del router dedicata al guest network. In alcuni modelli, potrebbe cambiare l’interfaccia o l’aspetto grafico, ma la sostanza è quella.

Da qui, potrai anche decidere quale valore minimo e massimo impostare per il download e l’upload. Si tratta di una funzionalità molto utile, che ti consentirà di limitare la la banda della Wi-Fi ospiti. 😉

Gestire orari di attività e numero massimo di utenti

Se hai un ufficio, un negozio o un ristorante, o anche se vuoi controllare l’utilizzo della rete ospiti a casa tua, puoi sempre gestire gli orari di attività del network.

Nei router TP-Link, come per esempio il TP-Link Archer VR1210v, trovi questa possibilità sotto il nome di “Wireless schedule”.

Una volta attivata, ti troverai davanti a un vero e proprio calendario settimanale, con le varie fasce orarie in cui attivare o disattivare la trasmissione del segnale.

Dalla stessa pagina dell’interfaccia web potrai anche impostare il numero di ospiti che possono collegarsi contemporaneamente alla rete.

Di solito, nei router casalinghi il valore può essere compreso fra 1 e 32, un po’ come avviene quando fai da hotspot con il tuo smartphone. 🙂

Alcuni parametri utili per limitare la Wi-Fi Guest

Impostare un tipo di protezione e una password, limitare la larghezza della banda e gestire l’attività del guest network costituiscono le principali modalità per controllare meglio la tua rete ospiti.

Fra le altre – che possono variare a seconda dal tipo di dispositivo, dal firmware e dalla marca – quelle a cui ti consiglio di dare un’occhiata sono queste. 😉

  1. Disattivare l’accesso degli ospiti alla rete locale
    L’opzione può presentarsi in diversi modi, ma se stai creando una Wi-Fi Guest il mio consiglio è quello di negare l’accesso. In caso contrario, agli ospiti sarà consentito di accedere alle risorse della tua LAN, con un aumento del rischio di problemi di sicurezza.
  2. Disattivare l’accesso degli ospiti all’archivio USB
    Molti router, così come anche altri dispositivi legati ai network wireless, hanno degli ingressi USB. Un esempio è il Wi-Fi range extender ASUS RP-AC68U. Il loro obiettivo è quello di rendere possibile la condivisione nella tua rete locale dei file contenuti in qualsiasi supporto USB, un po’ come può avvenire con un NAS.
    Se questi drive conservano file personali o di lavoro importanti, ti consiglio di disattivare questa condivisione.
  3. Attivare l’isolamento della Wi-Fi Ospiti
    Si tratta di un’opzione semplice da trovare e molto utile, soprattutto quando hai diversi utenti collegati alla tua rete guest. Infatti, attivandola impedirai a ciascun utente connesso di comunicare con l’altro, rendendo più sicuro il tuo network casalingo. 😉

Conclusioni

Creare una rete wireless dedicata agli ospiti è senza dubbio una scelta che offre molti vantaggi, primo fra tutti quello di garantirti una maggiore sicurezza.

Una volta reso disponibile il network aggiuntivo, potrai decidere di limitarlo nelle varie modalità che ti ho illustrato nel corso dell’articolo. In questo modo, avrai la possibilità di adattare la Wi-Fi Guest alle tue esigenze senza rinunciare alla comodità di una connessione a Internet per chi viene a trovarti. 😉

Come ti ho detto più su nell’articolo, praticamente tutti i router offrono questa opzione. Se però vuoi dare un’occhiata a quali sono i migliori e più sicuri da questo punto di vista, dai un’occhiata ai vari modelli in commercio, in base alle tua connessione:

Troverai sicuramente quello che fa al caso tuo! 😉

Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l’ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! 😉

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

Sennheiser HD 206 - Recensione completa

Sennheiser HD 206 – Recensione completa

0
Nonostante siano sempre più diffusi grazie agli smartphone, non sempre gli auricolari cablati riescono a offrire un ascolto di qualità.
Migliori schede madre per PC

Migliori schede madre per PC

Come configurare il router

Come configurare il router