HomeComputer, componenti e accessoriCome formattare un Hard Disk esterno su Windows

Come formattare un Hard Disk esterno su Windows

Sapere come formattare un Hard Disk esterno su Windows non è soltanto utile per pulire la memoria da tutti i dati e riportarla allo stato di fabbrica.

La formattazione è infatti un processo utile anche:

  • quando hai a che fare con un Hard Disk esterno non riconosciuto;
  • nella creazione di partizioni e volumi.

Se non sai bene come fare e vuoi capire come si formatta un Hard Disk esterno in ambiente Windows, sei nel posto giusto! 🙂

Nella guida che stai per leggere, vedremo come eseguire questa semplice operazione e quali sono i consigli sui rischi da evitare.

Sei pronto? Iniziamo subito! 😉

Come formattare un Hard Disk esterno su Windows

Formattazione rapida o completa: quale scegliere?

Come vedremo nel paragrafo dedicato agli step necessari per formattare un Hard Disk esterno su Windows, la prima scelta che avrai davanti sarà quella di:

  • una formattazione rapida;
  • una formattazione completa.

Per capire cosa intende Windows per formattazione rapida o completa, è necessario spendere qualche parola su cosa vuol dire eliminare i dati in una memoria.

Tecnicamente, quando premi “elimina” su un file non stai eliminando completamente quel file dall’Hard Disk. Stesso discorso per una chiavetta USB o un SSD.

Quello che fai è dire al sistema operativo di segnare lo spazio occupato da quel file come libero e, quindi, pronto a essere sovrascritto.

Se ci pensi, è questa la ragione per cui alcuni programmi riescono a recuperare i dati eliminati da un Hard Disk. 😉

La differenza tra formattazione rapida e formattazione completa deriva direttamente dal modo in cui un sistema operativo elimina i file.

Cos’è la formattazione rapida

Nel caso della formattazione rapida, infatti, il sistema eliminerà soltanto le tabelle in cui sono contenuti gli indici per i file archiviati.

In pratica, si tratta di “mappe” dove sono contenute le informazioni sulla posizione precisa in cui sono memorizzati i dati. 🙂

Eliminando queste tabelle, il sistema operativo contrassegna come “libero” lo spazio lasciato dai file memorizzati in precedenza.

Questi verranno sovrascritti man mano che utilizzi il tuo Hard Disk esterno, ma tutti i dati restano archiviati fino a quando non scrivi qualcosa sopra.

Cos’è la formattazione completa

Diversamente da quella rapida, la formattazione completa non elimina soltanto le tabelle ma anche i dati fisicamente memorizzati sul supporto.

Per farlo, li sovrascrive con un carattere “0” o con caratteri casuali per più volte consecutive, in modo da rendere impossibile il recupero successivo dei file.

Se la formattazione rapida impiega pochi secondi ed è perfetta per svuotare un Hard Disk esterno, la formattazione completa è utile se intendi regalare, vendere o soltanto disfarti del supporto.

Inoltre, nel caso di un SSD il mio consiglio è quello di optare per la formattazione rapida (a meno di vendita, per esempio).

La ragione sta nel fatto che le memorie a stato solido hanno una durata che dipende dal numero di scritture, e quindi è meglio limitarle quando non necessarie. 😉

Scelta del File System: quanto conta?

Parallelamente alla scelta della formattazione rapida o completa, quando formatti un Hard Disk esterno dovrai anche scegliere il File System.

Come puoi intuire dal nome stesso, un File System è un meccanismo che permette l’organizzazione dei file presenti su un disco fisso, una chiavetta USB, una memoria SSD.

Si tratta in pratica di un organizer.

Peraltro, il File System scelto influenzerà direttamente ciò che puoi fare con quel supporto o la grandezza dei dati presenti, nonché la compatibilità dell’Hard Disk.

Esistono vari File System, e qui di seguito ti mostro i più diffusi. Se vuoi approfondire l’argomento, ti rimando alla guida su quale File System scegliere! 😉

FAT32

Sono formattati con il FAT32 tantissimi Hard Disk, chiavette, memorie varie. Si tratta di uno dei File System più vecchi ancora in uso oggi e, per questo, assicura una grandissima compatibilità.

Purtroppo, non consente l’archiviazione di file maggiori di 4 GB e risente molto della frammentazione dei dati.

In breve, va scelto soltanto se devi utilizzare il tuo Hard Disk esterno con telecamere IP, smart TV, action cam, e così via.

ExFAT

Evoluzione del FAT32, il Fil System exFAT rimuove il limite dei 4 GB e diminuisce il rischio di frammentazione.

Ciononostante, il suo più grande pregio è la compatibilità con il macOS, ragione per la quale è al momento il File System più indicato per l’uso su più sistemi operativi.

NTFS

Oggi, è NTFS è il File System predefinito su Windows. Non ha più il limite dei 4 GB e riduce la frammentazione dei dati, ma non è compatibile con altri sistemi ai livelli del FAT32.

Poco indicato per dispositivi diversi da computer con Windows, trova il suo uso ideale per velocità e affidabilità con i sistemi Microsoft.

HFS e HFS+

Si tratta degli storici File System utilizzati dal macOS, che ancora oggi sono compatibili con computer Apple di diversi anni fa.

Peccano sul versante compatibilità con dispositivi non prodotti da Apple, quali computer Windows e altre tipologie di device.

APFS

Si tratta del File System predefinito sui sistemi macOS di oggi, ossia il successore dei tradizionali HFS e HFS+.

Come avvenuto nel caso di NTFS, anche qui non ci sono particolari limiti riguardanti la grandezza dei file e la frammentazione dei dati è ridotta.

Purtroppo, non c’è compatibilità con Windows e altri dispositivi che non siano macOS. Pertanto te lo consiglio se hai un ecosistema Apple.

Come formattare un Hard Disk esterno su Windows

Dopo le precisazioni riguardanti il tipo di formattazione e il File System, possiamo finalmente andare sulle operazioni necessarie.

Per formattare un Hard Disk esterno su Windows, dovrai innanzitutto collegarlo tramite il suo cavo a una porta USB libera del computer.

Dopo qualche istante, quando verrà riconosciuto dal sistema operativo, potrai seguire questi step:

  • entra su “Questo PC” o, per versioni meno recenti, su “Risorse del computer”;
  • nell’elenco dei diversi dischi collegati, individua il tuo Hard Disk esterno;
  • fai clic con il tasto destro sull’icona dell’unità e, sull’elenco che appare, seleziona la voce “Formatta”.

A questo punto, comparirà una finestra da cui procedere con la formattazione. Qui potrai scegliere il File System che reputi più adatto alle tue esigenze e il nome da dare all’unità da formattare.

Inoltre, è presente la voce “Formattazione veloce” che potrai spuntare se intendi proseguire con una formattazione rapida. Se invece preferisci fare formattazione completa, non spuntare nulla.

Adesso, clicca su “Avvia” e quindi su “Ok” al messaggio che ti informa che tutti i dati presenti sul supporto di memoria verranno eliminati.

E il gioco è fatto. 😉

Hard Disk esterno non riconosciuto: come si formatta?

In una guida dedicata, ti ho parlato di come risolvere il problema di un Hard Disk esterno non riconosciuto dal sistema.

Fra le varie soluzioni che ho proposto, una di queste consisteva nella formattazione e nella creazione di nuovi volumi.

Ma se, dal momento che non viene riconosciuto, il tuo Hard Disk esterno non compare fra le unità collegate in “Questo PC”, come puoi formattarlo?

Per farlo, dovrai accedere all’utility di Windows “Gestione disco”, alla quale puoi accedere dal menu di ricerca del tasto Start.

Comparirà una finestra dove c’è l’elenco delle memorie collegate al computer. Dopo aver individuato l’Hard Disk esterno, potrai agire in due modi distinti.

Se l’unità presenta già una partizione, ma non viene riconosciuta, allora sarà necessario assegnare una lettera di unità.

Per farlo, fai clic con il tasto destro nella barra che rappresenta l’Hard Disk e seleziona la voce “Cambia lettera e percorso di unità”.

Il sistema operativo potrà adesso riconoscere la memoria esterna e potrai procedere alla formattazione con il metodo che abbiamo visto prima. 😉

Se invece il dispositivo non ha alcuna partizione, dovrai creare un nuovo volume. Fai clic con il tasto destro e seleziona la voce “Nuovo volume semplice”, seguendo le istruzioni e specificando il File System da utilizzare.

Alla fine dovrai fare clic su “Esegui formattazione veloce” e avrai risolto. 😉

Conclusioni

Come hai visto, la procedura per formattare un Hard Disk esterno su Windows non è poi così complicata.

Si tratta di poche semplici operazioni che potrai eseguire senza alcun problema.

Avrai soltanto bisogno di sapere quale tipo di formattazione scegliere e quale File System scegliere, ma per il resto basta davvero poco! 🙂

A questo proposito, se stai valutando di acquistare un Hard Disk esterno o – per avere maggiore velocità – un SSD esterno, ti consiglio le guide su:

Per qualsiasi dubbio sulla procedura di formattazione, scrivi pure un commento qui sotto! 😉

Matteo Zigliani
Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l'ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! ;-)

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

Differenza tra LAN e WLAN - Quale scegliere?

Differenza tra LAN e WLAN – Quale scegliere?

0
Il collegamento a Internet è oggi una parte importante della nostra giornata con qualsiasi dispositivo e per qualsiasi utilizzo. Che tu lo faccia con un...
Migliori stampanti - Novembre 2022

Migliori stampanti