HomeDispositivi e Periferiche di ReteCome scegliere il cavo Ethernet - Guida completa

Come scegliere il cavo Ethernet – Guida completa

Quando pensi a una rete LAN, stai pensando a switch, router o modem router, access point, ripetitori WiFi, e così via. In pratica, la mente va immediatamente ai dispositivi che permettono di:

  • creare il tuo network privato locale;
  • collegare i dispositivi fra loro;
  • connettersi a Internet;
  • gestire le varie impostazioni della rete.

In realtà, una delle componenti più importanti di una LAN è anche una delle più ignorate, passate sotto silenzio, poco considerate: il cavo Ethernet, o cavo LAN. 🙂

Nel corso di questa guida, ti spiegherò perché rivestono una grande importanza e, soprattutto, ti mostrerò che non sono tutti uguali.

Per capire come scegliere il cavo Ethernet giusto, prosegui nella lettura!

Come scegliere il cavo Ethernet - Guida completa

Meglio WiFi o cavo Ethernet?

La domanda è del tutto lecita. In un mondo dove siamo tutti sempre più connessi con tecnologie wireless, che senso potrebbe mai avere usare dei cavi?

In fondo, puoi collegare un paio di cuffie al PC tramite Bluetooth, un Range Extender alla banda 2.4 GHz, diverse periferiche in wireless.

Il WiFi è molto vantaggioso, da questo punto di vista. Ti permette di rimuovere i cavi in giro per casa, ma anche in ufficio e in azienda, e consente a tutti i tuoi dispositivi di collegarsi a Internet.

Eppure, il collegamento wireless porta anche alcuni svantaggi, per esempio riguardanti latenza, interferenza e larghezza di banda.

Collegarsi con un cavo LAN, invece, è in grado di rimuovere questi ostacoli.

Al netto dell’ingombro causato dai diversi cavi e dalla necessità di cablare una rete LAN, offrono:

  • velocità maggiori, anche fino ai 10 Gbps e anche oltre;
  • una maggiore stabilità del segnale;
  • la possibilità di collegare più computer alla stessa rete, senza ridurne le prestazioni;
  • una maggiore sicurezza della connessione;
  • una latenza praticamente inesistente.

Come puoi vedere, se il WiFi è decisamente più comodo per l’uso occasionale, con un cavo Ethernet ottieni una migliore qualità della rete.

Ma ha senso prendere il primo cavo che spunta su Amazon, in mezzo a tantissimi prodotti che sembrano tutti uguali? In realtà, no.

Vediamo adesso come distinguere i cavi Ethernet fra loro e come scegliere il cavo giusto per le tue esigenze. 😉

Quale cavo Ethernet scegliere?

Andando sulle caratteristiche da guardare con attenzione quando scegli un cavo Ethernet, scoprirai che sono diverse e tutte – a loro modo – importanti.

Le vedremo nello specifico fra poco, ma in sintesi la scelta spesso riguarda:

  • cavi per il cablaggio o cavi patch;
  • cavi piatti o cavi tondi;
  • tipologia di schermatura;
  • categoria dei cavi Ethernet;
  • vicinanza ai cavi in tensione;
  • cavi in rame o in alluminio.

Cavi Ethernet: cablaggio o patch?

Probabilmente non ne hai mai sentito parlare, ma i cavi da cablaggio strutturato sono dei cavi con conduttori rigidi pensati per i collegamenti su lunghe distanze.

Al contrario, i cavi Ethernet denominati “patch” sono quelli che solitamente utilizzi per tutti i dispositivi della tua rete.

Sono flessibili e hanno conduttori sottili: si usano per collegare il computer al modem, o un access point al router, e così via. 😉

Quando cerchi un cavo Ethernet per esempio su Amazon, la stragrande maggioranza dei modelli che trovi sono cavi patch.

KabelDirekt Cavo Ethernet Patch
50.410 Recensioni
KabelDirekt Cavo Ethernet Patch

  • Cat 6
  • Schermatura F-UTP
  • Lunghezza 5 metri

Cavi piatti o cavi tondi: quali scegliere

Diversamente da quanto ti dicevo sui cavi patch o da cablaggio, in realtà trovi sia cavi Ethernet tondi che cavi piatti. La differenza è quasi scontata:

  • i primi sono perfetti per adattarsi alle pareti e agli angoli, soprattutto se devi cablare una LAN e non hai tanto spazio a disposizione;
  • i secondi si avvolgono e conservano meno facilmente.

Sebbene si possa pensare che i cavi piatti siano la soluzione giusta, in realtà hanno guaine più sottili e proteggono le fibre di rame con una minore efficacia.

Inoltre, non vanno molto d’accordo con le interferenze nel segnale e le torsioni fisiche a cui potrebbero essere sottoposti.

Per questa ragione, il mio consiglio è di scegliere sempre cavi Ethernet tondi a meno che non sia strettamente necessario – per ragioni di ottimizzazione dello spazio – optare per le alternative.

KabelDirekt Cavo Ethernet tondo
50.525 Recensioni
KabelDirekt Cavo Ethernet tondo

  • Cat 6
  • Schermatura F/UTP
  • Lunghezza 1,5 metri

Schermatura dei cavi Ethernet

Quando cerchi un cavo Ethernet su Internet, può succedere di trovarsi di fronte a cavi schermati, cavi non schermati, e così via. Ma cosa vuol dire?

Si tratta, in maniera molto semplice, di cavi Ethernet che hanno una protezione aggiuntiva – di solito realizzata con nastrini di alluminio o altro materiale – grazie alla quale il cavo è protetto dalle interferenze elettromagnetiche esterne.

Da questo punto di vista, sono diverse le tipologie di schermatura dei cavi Ethernet, che puoi riconoscere a seconda delle sigle:

  • UTP, o Unshielded Twisted Pair, è il cavo più semplice, non schermato;
  • FTP, o Foiled Twisted Pair, che indica una schermatura realizzata con un nastro in alluminio;
  • STP, o Shielded Twisted Pair, dove la schermatura è ottenuta grazie a una trecciatura in fili di alluminio o rame zincato.

Queste sigle possono indicare una schermatura generale o anche per le singole coppie incrociate che compongono il cavo Ethernet e poi vanno a collegarsi al connettore RJ-45.

Esistono modelli però che danno anche qualche informazione in più sulla schermatura. Per esempio:

  • U/UTP indica un cavo non schermato né per le singole coppie né nel complesso;
  • F/UTP indica un cavo schermato nel complesso (F) ma non per le singole coppie;
  • U/FTP indica un cavo in cui le singole coppie sono schermate ma non ci sono altre schermature;
  • F/FTP e S/FTP indicano un cavo schermato con nastratura delle singole coppie e nel complesso attraverso nastratura o trecciatura rispettivamente;
  • SF/FTP è la tipologia più complessa, ovvero un cavo doppiamente schermato nel complesso e con schermatura a nastro per le singole coppie.

Ovviamente, per collegare un laptop o una telecamera IP al router non avrai bisogno di cavi con schermature eccezionali. Se le distanze sono minime e non ci sono interferenze elettromagnetiche, andrà benissimo anche un cavo UTP.

Negli altri casi, invece, un po’ di schermatura può essere l’ideale. 😉

Ugreen Cavo Ethernet F/FTP
10.221 Recensioni
Ugreen Cavo Ethernet F/FTP

  • Cat 8
  • Schermatura F/FTP
  • Lunghezza 1 metro

Cavi Ethernet: quale categoria scegliere?

Arriviamo adesso a una delle specifiche più importanti da considerare quando scegli un cavo Ethernet.

Se non altro, è una di quelle più utilizzate nel marketing, anche se vedremo che non sempre la soluzione migliore è quella che lo sembra. 🙂

Infatti, i cavi di rete vengono classificati in varie categorie sulla base della velocità, della frequenza e della distanza entro cui mantengono le caratteristiche.

Oltre ai cavi LAN Cat 5, ormai quasi del tutto in disuso a causa del loro standard Fast Ethernet 100 Mbps, negli store online puoi trovare cavi Ethernet:

  • Cat 5e, dove la e sta per enhanced, capaci di raggiungere 1 Gbps entro 100 metri;
  • Cat 6, con velocità fino a 10 Gbps entro 50 metri o 1 Gbps entro 100 metri;
  • Cat 6A, dove la A sta per Advanced, che arrivano ai 10 Gbps in 100 metri;
  • Cat 7, non disponibili senza schermatura e quindi adatti a contesti più avanzati, che raggiungono i 10 Gbps entro 100 metri;
  • Cat 8, con una velocità massima raggiungibile di 40 Gbps ovvero 5 GB/s entro i 30 metri.

A vedere questa breve disamina, potresti essere tentato di scegliere un cavo Cat 7 o Cat 8 anche per collegamenti semplici, per esempio quelli in cascata fra due router.

Tuttavia, per le applicazioni domestiche – ma anche per i piccoli uffici e le piccole aziende – già un cavo Ethernet Cat 6 basterà senza problemi.

Molti dei router oggi in commercio dispongono infatti di porte LAN Gigabit Ethernet – fino a 1 Gbps – così come anche la porta WAN. 😉

Se dovessi cablare una rete LAN su distanze più lunghe, puoi pensare ai cavi Cat 6A, mentre i cavi Cat 7 vanno bene se hai necessità di schermatura.

CSL Cavo Ethernet Cat 6
7.686 Recensioni
CSL Cavo Ethernet Cat 6

  • Cat 6
  • Schermatura UTP
  • Lunghezza 5 metri

Cavi Ethernet: rame o alluminio?

Sono diventati più comuni, negli ultimi anni, cavi di rete che usano l’alluminio al posto del rame. La causa è il costo di quest’ultimo, che quindi ha spinto i produttori a cercare soluzioni più economiche.

Da questo punto di vista, i cavi Ethernet sono denominati CCA o Copper-Clad Aluminium. Ovvero: cavi in alluminio rivestito in rame.

In teoria, offrono diversi vantaggi rispetto a quelli tradizionali in rame:

  • meno costosi;
  • più leggeri;
  • conduttività più alta rispetto all’alluminio puro;
  • maggiore forza rispetto all’alluminio;
  • utilizzano circa il 10-15% di rame.

Il fattore relativo al costo si riflette anche nel prezzo con cui sono messi in vendita. Tuttavia, non è tutto oro (o rame) ciò che luccica, e i cavi Ethernet CCA presentano anche diversi svantaggi:

  • le categorie che ti ho mostrato più su nella guida non sono più così affidabili, perché fanno riferimento ai cavi in rame;
  • potrebbero esserci problemi per l’alimentazione PoE o Power over Ethernet;
  • hanno una qualità generale inferiore.

Fai quindi attenzione quando acquisti un cavo di rete che reca la sigla CCA. Quest’ultima peraltro può anche indicare una classe di comportamento al fuoco, per cui è necessario capire bene a cosa si riferisca la sigla. 😉

Mr. Tronic Cavo Ethernet CCA
6.173 Recensioni
Mr. Tronic Cavo Ethernet CCA

  • Cat 6
  • Schermatura UTP
  • Lunghezza 5 metri

Certificazione per i cavi LAN vicino ai cavi in tensione

Aspetto da non confondere con la schermatura, entra in gioco quando devi far passare il cavo di rete accanto a cavi elettrici in tensione.

Se è questo il caso, devi valutare che sia presente la certificazione CEI-UNEL 36762 C-4 (U0=400V). Anche qui, però, non puoi far terminare i cavi o spellarli in una scatola di derivazione dove ci siano anche cavi elettrici.

Tuttavia si tratta di applicazioni molto avanzate, per cui vale la pena affidarsi a un professionista piuttosto che fare tutto da solo.

Conclusioni

Come hai visto, dietro le varie sigle di un cavo di rete ci sono caratteristiche e specifiche importanti per il suo funzionamento.

Ovviamente, in molti casi non avrai problemi con il cavo da te scelto, soprattutto se lo utilizzi per collegamenti semplici.

Eppure, man mano che la complessità della rete sale, o se vuoi una maggiore velocità di trasferimento dei tuoi dati, allora la qualità dei cavi Ethernet diventa sempre più importante.

Pensa anche ad applicazioni come il gaming online competitivo, o alle reti LAN più complesse o su lunghe distanze. 😉

A questo proposito, se stai cercando anche un modem o un router, ti consiglio di dare un’occhiata:

E se avessi ancora qualche dubbio, non esitare a scrivermi nei commenti! 😉

Matteo Zigliani
Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l'ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! ;-)

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

Soundbar o casse PC - Quale scegliere?

Soundbar o casse PC – Quale scegliere?

0
Quando pensi ad assemblare un nuovo PC, l'attenzione principale non può non andare tutta a componenti fondamentali come processore, scheda video, SSD e scheda...