HomeComputer, componenti e accessoriMigliori switch per tastiere da gaming - Quali sono?

Migliori switch per tastiere da gaming – Quali sono?

Se stai pensando di acquistare una tastiera da gaming, per scegliere quella giusta sai già che dovrai fare attenzione a diverse caratteristiche. Per esempio:

  • qualità costruttiva e materiali utilizzati;
  • presenza e possibilità della retroilluminazione;
  • polling rate e key rollover;
  • software di gestione e integrazione con altre periferiche.

Tuttavia, l’aspetto più importante che interviene nella scelta riguarda gli interruttori o switch meccanici della tua tastiera.

Infatti, a meno che tu non voglia spendere davvero poco – e accontentarti di un modello molto economico – la scelta ideale sarà una tastiera meccanica.

Per capire allora quali interruttori scegliere e, soprattutto, quali sono i migliori switch, prosegui nella lettura. 😉

Migliori switch per tastiere da gaming - Quali sono?

Cos’è uno switch meccanico

Come avrai intuito leggendo l’introduzione, gli switch sono la componente più importante di una tastiera meccanica, soprattutto se è una tastiera da gaming.

Rispetto ai modelli a membrana, infatti, ogni switch funge da interruttore per il segnale elettrico che comunica al computer quale tasto è stato premuto.

La pressione è indipendente e spesso garantisce:

  • un input inviato con una corsa inferiore rispetto a quella completa;
  • un feedback tattile e/o sonoro;
  • un punto di reset non a corsa ultimata.

Ciò vuol dire che non dovrai per forza premere un tasto fino alla fine. Anzi, sarai in grado di gestire meglio ogni singola battuta e velocizzare:

  • la scrittura professionale;
  • il gaming statico o dinamico;
  • il normale utilizzo della tastiera e del PC.

Tuttavia, non tutti gli switch meccanici sono identici. Proprio perché una tastiera meccanica permette alti livelli di personalizzazione dell’esperienza, scegliere gli interruttori perfetti per le tue esigenze farà la differenza. 😉

Vediamo quali tipologie esistono!

Switch tattili o lineari

Quando premuti, gli switch di una tastiera permettono a una linguetta metallica di completare il circuito elettrico e quindi inviare il segnale al computer. Al rilascio della pressione, invece, il circuito viene interrotto.

Ecco, il modo in cui gli interruttori eseguono questa operazione è alla base della distinzione in:

  • switch tattili, in cui noterai una sorta di “scalino” che segnala l’invio dell’input e un corrispondente feedback tattile;
  • switch lineari, in cui la pressione del tasto rimane uniforme per tutta la corsa, con feedback meno pronunciati.

Di solito, i primi sono più adatti per chi scrive molto al computer mentre i secondi sono più indicati per il gaming.

Ma la distinzione fra gli switch meccanici non è soltanto fra feedback tattile e velocità di esecuzione. Negli ultimi anni, al contrario, il mercato ha visto l’introduzione di interruttori con caratteristiche più sfumate.

Vediamo allora insieme quali sono i migliori switch per tastiere da gaming. 😉

Tastiere da gaming: i migliori switch meccanici

Com’è logico, la scelta degli interruttori giusti per le tue esigenze è di fondamentale importanza quando acquisti una tastiera da gaming o meccanica in generale.

Se anche ti limitassi solo alla distinzione fra tattili e lineari, le due tipologie possono influire concretamente sull’utilizzo della periferica.

In questo e nei prossimi paragrafi, invece, ti mostrerò più nello specifico quali sono i migliori switch oggi in circolazione.

A partire dai più conosciuti, i famosi Cherry MX. 😉

Switch Cherry MX Black

I Cherry MX Black sono degli switch lineari classici, dove la pressione è uniforme da inizio a fine corsa.

Ciò vuol dire che non avrai feedback tattili quando utilizzerai i tasti, mentre per arrivare sia al punto di attuazione sia al punto di rilascio dovrai esercitare una forza di 60 grammi.

Si tratta di un valore abbastanza elevato rispetto alle alternative che vedremo più avanti. In questo modo, però, sarai sicuro di non registrare pressioni involontarie di altri tasti.

Inoltre, i Cherry MX Black hanno:

  • un punto di attuazione, dove si invia già l’input, a 2 mm;
  • un punto di rilascio, a fine corsa, di 4 mm.

I valori rendono questi interruttori perfetti per videogiochi come gli RTS o Real Time Strategy, dove la precisione dell’input conta più della velocità di esecuzione. 😉

Switch Cherry MX Red

Come i precedenti, anche i Cherry MX Red sono degli switch lineari, ovvero senza uno “scalino” che offre feedback tattile e sonoro.

La loro corsa è uniforme dall’inizio alla fine e richiede una forza di attivazione di 45 grammi. Il valore non è altissimo e permette quindi pressioni più semplici e veloci, ideali per gli MMO e i videogame online in genere.

Il punto di attuazione è a 2 mm mentre quello di rilascio a 4 mm.

Si tratta di interruttori pensati per un uso veloce ma al contempo preciso e, per questo, vengono molto utilizzati sulle tastiere da gaming.

Per esempio, la Logitech G512 integra i GX Red, una variante proprietaria di questi switch di Cherry MX. 😉

Esiste anche una versione denominata Cherry MX Silent Red che prende il poco rumoroso feedback sonoro dei Red e lo rende ancora più silenzioso.

Switch Cherry MX Brown

I Cherry MX Brown sono il perfetto esempio di quello che ti dicevo più su nella guida. Infatti, sono switch meccanici di tipo tattile ma costituiscono un ottimo ibrido fra il gaming e la scrittura.

Attivabili con una pressione di 55 grammi, hanno un gradino tattile dopo soli 2 mm e in questo modo ti permetteranno:

  • capire quando l’input è stato inviato;
  • effettuare un doppio tap senza arrivare a fine corsa.

Oltre a questo, la presenza di un feedback tattile ne consente l’uso anche nei contesti della scrittura professionale e non soltanto per i videogame.

Non a caso trovi i Cherry MX Brown in modelli come la Corsair K95 RGB Platinum, forse la migliore tastiera da gaming oggi disponibile! 😉

Se pensi che questi switch siano quelli perfetti per te, ma credi che 55 grammi siano troppo pochi, allora sarai interessato ai Cherry MX Clear. Praticamente sono dei Brown, ma per attivarli servirà una forza di 65 grammi.

Switch Cherry MX Blue

Dal punto di vista del punto di attivazione, della corsa completa e della forza di attuazione, i Cherry MX Blue sono degli switch molto simili ai Brown.

Entrambi sono di tipo tattile, ma i primi presentano anche un marcato feedback sonoro a indicare che l’input è stato appena inviato.

Attivabili con una forza di 60 grammi, sono particolarmente indicati per la scrittura proprio per queste caratteristiche.

Benché nel gaming spesso se ne preferiscono altri, i Cherry MX Blue sono comunque apprezzati per la precisione e per il feedback audio che restituiscono.

Insomma: se ti piace una tastiera che ha il classico “rumore” da tastiera, questi interruttori faranno al caso tuo. Puoi trovare la variante GX Blue nella Logitech G512. 😉

Se le caratteristiche degli switch Blue sono quelle che cerchi, potresti trovare utili le loro varianti:

  • Cherry MX Green, identici ma con l’attivazione a 80 grammi, per mani più pesanti insomma;
  • Cherry MX White, una versione dei Green ma più silenziosa.

Switch Cherry MX Speed

Come puoi intuire dal nome, la caratteristica principale dei Cherry MX Speed è la velocità di esecuzione e di pressione.

Questi switch meccanici si attivano infatti con una forza di 45 grammi e hanno:

  • un punto di attuazione a 1,2 mm;
  • una fine corsa a 3,4 mm.

Si tratta di valori bassissimi che rendono i Cherry MX Speed una delle migliori soluzioni per il gaming. Oltre a quella con i Brown, trovi una versione della Corsair K95 RGB Platinum che li utilizza. 😉

Quali Cherry MX scegliere?

Avrai già capito che esistono tantissimi tipi di switch meccanici prodotti da Cherry.

Al netto della qualità costruttiva e della durata espressa in milioni di ore, entrambe altissime, la scelta dipenderà dall’uso che farai della tua tastiera.

Va bene pensare di prendere i Cherry MX Blue se sei uno scrittore puro o i Cherry MX Red se giochi online, ma in tutti gli altri casi?

Se vuoi provare i vari switch prima di scegliere la tastiera da gaming giusta, ti consiglio un tester per interruttori di tastiere meccaniche.

Si tratta di un pad in cui trovi diversi tasti, ognuno con diversi switch, che potrai provare per scegliere quello che fa per te. 😉

Personalmente, ti consiglio il tester AKWOX per Cherry MX, con nove diverse possibilità da provare. 😉

AKWOX Tester per switch Cherry MX
964 Recensioni

Switch per tastiere Razer

In quanto produttore di tastiere da gaming, oltre che di mouse e headset ad alte prestazioni, anche Razer ha sviluppato i suoi switch.

Si tratta di interruttori che si ispirano ai Cherry MX e spesso ne ripresentano diverse caratteristiche.

I principali sono:

  • Razer Orange, simili ai Cherry MX Brown, con una pressione richiesta di 45 grammi e un rumore minore;
  • Razer Green, la versione proprietaria dei Cherry MX Blue, con un feedback simile ma per i quali sono necessari solo 50 grammi-forza;
  • Razer Yellow, degli switch lineari ispirati ai Cherry MX Red e quindi ideali per il gaming online.

Trovi gli ultimi due in un modello come la Razer BlackWidow V3. 😉

Infine, sono particolarmente interessanti i Razer Linear Optical Switch della Razer Huntsman Tournament Edition.

Si tratta di interruttori lineari opto-meccanici, in cui il segnale non viene inviato grazie a un circuito metallico ma utilizzando un fascio luminoso.

Switch per tastiere Logitech

Ne abbiamo già parlato a proposito dei vari switch Cherry MX. Negli ultimi anni, anche Logitech ha cominciato a produrre i suoi interruttori meccanici.

In particolare:

  • la serie Romer-G, creata con Omron, che puoi trovare su modelli come la Logitech G413;
  • la serie GX presente nella Logitech G512, con caratteristiche che ricordano più da vicino i Cherry MX.

La qualità è molto buona ma il costo è inferiore, aspetto che ha permesso anche un generale abbassamento dei prezzi delle tastiere da gaming. 😉

Conclusioni

Come hai visto, rispetto a non molto tempo fa la scelta di switch per tastiera meccanica è notevolmente aumentata.

Oggi, non dovrai necessariamente scegliere fra due o tre interruttori diversi. Al contrario, sarà più semplice trovare quello perfetto per le tue esigenze.

Che tu scelga i Cherry MX o gli switch impiegati nelle tastiere Razer e Logitech, avrai la libertà di decidere:

  • il tipo di feedback tattile e sonoro;
  • la lunghezza della corsa e del punto di attivazione;
  • la solidità costruttiva.

E non è poco. 😉

Per saperne di più, ti consiglio un’occhiata alle guide su:

Per qualsiasi dubbio, invece, non esitare a scrivermi nei commenti! 😉

Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l’ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! 😉

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

JBL Tune 500BT - Recensione completa

JBL Tune 500BT – Recensione completa

0
Se cerchi delle cuffie Bluetooth ma non hai un grandissimo budget a disposizione, non devi per forza accontentarti di brand sconosciuti e inaffidabili. Gli store...
Migliori smart band

Migliori smart band