Home Storage Come proteggere i dati su un Hard Disk esterno

Come proteggere i dati su un Hard Disk esterno

Gli Hard Disk esterni sono diventati con il tempo una periferica irrinunciabile per moltissime persone, che li usano per svago o per lavoro.

Non soltanto sono facili da collegare e da portare in giro, ma sono utili anche per scambiare file di grandi dimensioni ad alte velocità.

Tuttavia uno dei loro difetti riguarda la sicurezza dei dati. L’impostazione di base consente l’accesso da qualsiasi computer fisso o laptop, con poca attenzione alla privacy dei dati.

Può allora essere utile proteggere i file contenuti su un Hard Disk esterno. Vediamo insieme come si fa! 😉

Come proteggere i dati su un Hard Disk esterno

Proteggere i dati su un Hard Disk esterno: come fare?

I modi per crittografare i file di un Hard Disk sono diversi, ma tutti hanno in comune una caratteristica fondamentale: dotare il supporto di memoria di una password.

All’apertura del drive o di una cartella, comparirà una finestra dalla quale inserire la password che hai scelto. Senza, non si potrà accedere al contenuto e i tuoi dati saranno praticamente al sicuro. 🙂

Come vedremo fra breve, esistono due metodi, entrambi abbastanza semplici da seguire e dai risultati immediati. Ecco quali sono:

Andando avanti nell’articolo, ti mostrerò i pro e i contro di entrambi. In questo modo, potrai scegliere conoscendo tutto (o quasi) su come proteggere i dati del tuo HDD esterno! 😉

BitLocker: come proteggere il tuo Hard Disk su Microsoft Windows

BitLocker è una funzionalità di Windows che permette di crittografare un Hard Disk e dotarlo di una password per l’accesso.

La funzione esiste da Windows 7, ma ha subito alcune modifiche con Windows 8.

Collega l’hard disk esterno al tuo PC, entra nel Pannello di Controllo e seleziona la voce “Gestione BitLocker”. Si aprirà una finestra con un elenco delle varie unità: seleziona l’hard disk esterno e clicca su Attiva BitLocker.

Ecco allora quali sono i passi successivi da compiere:

  • Spunta la casella “Usa password per sbloccare l’unità”

Si tratta del comando che assocerà al file del tuo hard disk esterno una password a tua scelta. Ricorda di rispettare i requisiti per l’inserimento e clicca su “Avanti”.

  • Ora, decidi dove fare il backup della chiave di ripristino

Se dovessi dimenticare la password, i tuoi dati non saranno di certo perduti. Windows permette di effettuare un backup della chiave con cui ripristinare l’unità di memoria.

  • Scegli se crittografare soltanto la porzione di disco già utilizzata o tutto il disco

In genere, ti consiglio di scegliere la prima opzione se hai un Hard Disk esterno mai usato prima o appena formattato. La seconda opzione invece è un po’ più lunga ma è perfetta per hard disk e unità di memoria già in uso. 🙂

  • Decidi quale modalità di crittografia applicare

Qui la scelta è relativamente semplice. Da una parte, una crittografia più sicura ma compatibile soltanto con Windows 10. Dall’altra, una crittografia meno potente ma compatibile con tutte le versioni di Windows da Vista in poi.

In realtà, considerato l’uso che si fa di un Hard Disk esterno io consiglio proprio quest’ultimo tipo. È comunque abbastanza sicuro e consente la massima compatibilità. 😉

A questo punto, dovrai soltanto attendere che la cifratura dei dati venga ultimata!

Pro e contro di BitLocker

L’inclusione di BitLocker nelle ultime versioni di Windows ha reso più semplice l’operazione di cifratura di un hard disk.

BitLocker presenta degli innegabili vantaggi riguardanti praticità d’uso e sicurezza:

  • non devi installare altre applicazioni e non è necessaria la formattazione del disco;
  • se perdi la password, potrai recuperarla grazie al backup;
  • è semplice da usare anche per i neofiti.

Tuttavia, questa funzione ha anche alcuni svantaggi che è necessario conoscere, prima di utilizzarla con il tuo Hard Disk esterno:

  • è compatibile soltanto con versioni di Windows da Vista in poi;
  • non permette di crittografare partizioni del disco.

Proteggere i dati sull’hard disk con un programma di crittografia

In alcuni casi, potrebbe risultare preferibile usare un programma esterno invece che BitLocker, ma non preoccuparti: la procedura è altrettanto semplice! 🙂

Per prima cosa, installa un programma di crittografia. Ce ne sono diversi di ottima qualità, come per esempio TrueCrypt o StorageCrypt.

Poi, collega l’Hard Disk esterno al tuo computer e copia sul PC tutti i file presenti sull’unità. Infatti, il programma eseguirà una formattazione del disco.

Fatto questo, segui questi semplici passi:

  • Apri il programma e seleziona l’opzione utile a creare un nuovo volume (il volume è la partizione del tuo Hard Disk che andrai a cifrare: può comprendere una parte o anche tutta l’unità di memoria)
  • Scegli e inserisci la password con la quale potrai accedere al drive
  • Avvia la formattazione del disco rigido esterno

Formattare l’unità prenderà un po’ di tempo, ma appena sarà finita potrai ricopiare i tuoi dati sull’Hard Disk esterno. Ovviamente, digitando la password. 😉

Pro e contro dei programmi di crittografia

Usare un programma come TrueCrypt o StorageCrypt ha i suoi vantaggi. Ecco quali:

  • consente di crittografare partizioni, volumi o anche singole cartelle;
  • permette la creazione di volumi nascosti e protetti da password.

Gli svantaggi, invece, sono principalmente questi:

  • non c’è compatibilità con computer dove non è installato il programma;
  • la cifratura comporterà la formattazione del disco;
  • se dimentichi la password, potresti non riuscire più ad accedere al disco.

Proteggere i dati su un Hard Disk esterno con il Mac

Sapevi che puoi crittografare i tuoi file con un Mac? Sebbene concettualmente diversa da quanto avviene in Windows, l’operazione non è per nulla complessa! 🙂

In breve, tramite il software predefinito Utility Disco, che gestisce dischi e partizioni, potrai creare un file immagine cifrato all’interno del quale conservare i tuoi file.

Vediamo insieme come si fa:

  • avvia Utility Disco dalla cartella “Altro” del LaunchPad;
  • in alto a sinistra, clicca su “File” e seleziona “Nuova immagine” e “Immagine vuota”;
  • seleziona l’opzione “Immagine disco lettura/scrittura” e scegli il tipo di codifica: 128-bit AES o 256-bit AES, con quest’ultima che è più sicura ma anche più lenta;
  • si aprirà una finestra in cui digitare la password;
  • spostandoti nel campo “Dimensioni”, potrai scegliere le dimensioni massime del file immagine e il file system (dovrebbe essere lo stesso dell’hard disk).

A questo punto, seleziona l’hard disk esterno dal menu “Situato in” e fai partire la creazione dell’immagine del disco. Quando sarà ultimata, potrai trasferire i tuoi dati dentro l’immagine che si trova sul disco rigido. 🙂

Conclusioni

Come hai visto, esistono diversi modi per proteggere i tuoi dati su un hard disk esterno.

Qui ti ho parlato di questa tipologia di drive perché sono fra i più diffusi e spesso li porti in giro con te. Ricorda però che puoi cifrare anche un hard disk interno del tuo PC e anche una chiavetta USB utilizzando gli stessi metodi! 😉

Per forza di cose, a seconda dell’uso che ne farai alcune procedure sono più indicate di altre, ma tutte portano al medesimo risultato: la protezione dei file.

Se invece hai bisogno di un drive di memoria e non sai ancora quale scegliere, dai un’occhiata alla mia guida ai migliori hard disk esterni! 😉

Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Dalla mia passione per i computer e l’informatica è nato il mio lavoro quotidiano, dal mio lavoro è nato questo fantastico spazio, dove scrivo delle mie esperienze e do consigli gratuiti a tutti gli utenti, che necessitano di un aiuto per risolvere i loro problemi tecnologici quotidiani.
Tutti i giorni collaboro con persone ed aziende, al fine di trovare possibili soluzioni, che migliorino l’impatto delle persone con la nuova tecnologia.
Ogni uomo ha una storia ed ogni storia merita sempre di essere raccontata.
Seguimi e ne scoprirai delle belle 😉

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Nuovi da leggere!

Tenda Nova Mesh Wi-Fi MW3 - Recensione completa

Tenda Nova Mesh Wi-Fi MW3 – Recensione completa

Se hai problemi con i range extender nella tua abitazione oppure non hai una rete Wi-Fi che raggiunge tutti gli angoli della tua casa,...
Come scegliere un mouse da gaming: la guida completa

Come scegliere un mouse da gaming: la guida completa

Come collegare le casse al tuo pc

Come collegare le casse al PC

Fai come altre 5.368 persone prima di te!

Fai come altre 5.368 persone prima di te!

Iscriviti alla nostra newsletter, per ricevere contenuti premium e rimanere sempre aggiornato su ciò che accade nel mondo tech, ricevere promozioni speciali su prodotti e leggere i nuovi articoli del blog.

Iscrizione alla newsletter effettuata con successo!