Home Hardware Come montare l'alimentatore del PC

Come montare l’alimentatore del PC

Quando decidi di assemblare un PC da zero, la parte più divertente riguarda la scelta e il confronto di tutte le componenti.

Ma una volta che avrai tutto nelle tue mani, cominceranno le fasi del montaggio e del collegamento. Si tratta di un momento particolarmente delicato, che ha tuttavia un certo fascino. 🙂

Infatti, è il momento in cui cominci a dare una vera forma al computer che spesso hai soltanto sognato e immaginato.

Da questo punto di vista, assume grande importanza l’alimentatore del PC, ovvero il cuore che darà energia a tutto il sistema.

In questa guida, cercherò di mostrarti come montare l’alimentatore del PC in modo facile e sicuro, partendo proprio dalle basi!

Scorri in basso per leggere l’articolo completo!

come installare l'alimentatore del pc

Fase preliminare: quale alimentatore scegliere?

La scelta dell’alimentatore per PC non riguarda soltanto la sua potenza, la sua classe energetica o, ancora, l’azienda che lo produce.

Si tratta di una scelta che riguarda anche l’ingombro complessivo di questa componente di un computer e la sua compatibilità con il case.

Infatti, le PSU o power supply unit non sono tutte uguali. Tuttavia, nella maggior parte dei casi avranno un form factor chiamato ATX, come avviene per i Corsair CX, o ancora gli EVGA SuperNOVA.

Questo formato stabilisce uno standard comune per le schede madre, il case e l’alimentatore di un computer.

Se hai ancora dubbi su quale alimentatore scegliere per il tuo PC, perché non dai un’occhiata alla mia guida sui migliori alimentatori per PC? Ce ne sono per tutte le fasce di prezzo e di prestazioni! 😉

Una volta chiarito il tipo di alimentatore che vorrai utilizzare, passiamo al montaggio vero e proprio!

Montare l’alimentatore del PC: guida completa

La prima cosa da verificare è se hai tutto il necessario. Infatti, oltre all’alimentatore dovrai essere fornito di:

  • cacciavite;
  • viti, solitamente comprese nella scatola della PSU;
  • case per PC, di qualsiasi formato compatibile con quello della PSU.

Ricorda di tenere sempre pulito e quanto più libero possibile l’interno del case. In questo modo tutte le operazioni saranno molto più semplici da svolgere e portare a termine. 🙂

#1 Sistemare l’alimentatore dentro il case

Nella maggior parte dei case di ultima generazione, lo spazio adibito alla collocazione dell’alimentatore si trova in basso a sinistra, guardando il case di profilo.

Si tratta di una scelta che, a differenza di quanto accadeva nei vecchi case, assicura una migliore circolazione dell’aria e un minore rischio che l’interno del case si surriscaldi troppo.

Potrebbe venirti il dubbio se montare la PSU con la ventola grande rivolta verso il basso oppure verso l’alto.

In realtà, l’orientamento di un alimentatore non influisce di certo sul suo funzionamento. Eppure questa ventola, solitamente di 12-14 cm di diametro, serve a convogliare l’aria esterna verso il sistema di raffreddamento che poi la espelle, calda, dalla bocchetta posteriore.

installazione alimentatore pc

Se riuscirai a disporla verso il basso, quindi verso l’esterno del case, avrai un leggero incremento del flusso d’aria.

Controlla comunque che ci sia una griglia o un’apertura. Se così non fosse, non farti alcun problema e disponi pure l’alimentatore con la ventola rivolta verso l’alto.

Una volta appoggiato l’alimentatore, ti basterà fissarlo con le viti fornite nella scatola e il gioco è fatto. 😉

#2 Collegare i cavi dell’alimentatore

Arriva la parte che spesso causa più problemi a chi sta montando un computer per la prima volta, ovvero il collegamento dei cavi che dall’alimentatore finiscono sulla scheda madre o su altre componenti del PC.

Anche a leggere una guida al montaggio di un alimentatore, come questa, potrebbe sembrarti un compito molto difficile. Tuttavia, basterà seguire pochi passi e fare tutto con calma e pazienza. 🙂

I cavi che sarà necessario collegare sono questi:

  • cavo 20+4 pin;
  • cavo 8 pin;
  • cavi SATA;
  • cavo 6+2 pin.

Andiamo con ordine. Il cavo da 20+4 pin è necessario perché serve ad alimentare la scheda madre: collegalo per primo.

Lo riconoscerai sicuramente perché è il più grande ed è dotato di 20+4 piccole protuberanze disposte a formare un rettangolo, i pin appunto. 🙂

Successivamente, puoi collegare il cavo da 8 pin, conosciuto anche come cavo 4+4 pin. Serve ad alimentare la CPU, quindi ricorda di collegarlo subito dopo il cavo per la scheda madre.

Adesso tocca ai vari HDD e SSD, ovvero i drive di memoria principali del tuo computer. Per alimentarli ci sono dei cavi specifici chiamati cavi SATA, che riconoscerai perché sono stretti e allungati.

Sono tuttavia differenti dai cavi SATA dati, che vanno collegati dai drive alla scheda madre.

Infine, il cavo da 6+2 pin, estremamente necessario se la tua passione è il videogaming e hai una o più schede video dedicate. 🙂

Infatti serve ad alimentare la GPU e, a seconda del modello, potrebbe servirtene più di uno. Vanno alloggiati direttamente sulla scheda video, in una sede che può variare da 6 a 8 pin.

La versatilità dei cavi molex

Nel caso di PSU che hanno ormai qualche anno sulle spalle, troverai anche dei cavi chiamati molex.

Li riconoscerai facilmente, perché hanno 4 pin disposti su una riga e servivano ad alimentare gli hard disk IDE e i vecchi lettori/masterizzatori CD/DVD.

Non vengono più impiegati oggigiorno, ma conservano comunque una loro utilità. Infatti, se non vuoi cambiare ancora la tua unità ma devi alimentare componenti nuove, puoi farlo tramite i cavi molex e tramite degli appositi adattatori. 🙂

Per esempio, una volta ne ho utilizzati quattro per alimentare una ATI Radeon HD 5850 che necessitava di due cavi 6+2 pin. 😉

#3 Gestire i cavi all’interno del case

Questa è l’ultima operazione da compiere. Dopo, potrai dire di aver finito di montare l’alimentatore del PC!

Se hai acquistato da poco un case, avrai notato che la parte posteriore alla scheda madre è tenuta libera e separata dal resto. Serve proprio per rendere più semplice la gestione dei cavi facendoli passare da lì.

Ovviamente, se compri un alimentatore modulare, come il Corsair AX, ordinare i cavi sarà un compito relativamente semplice.

Le cose potrebbero complicarsi nel caso tu abbia comprato un alimentatore non modulare, come l’ottimo ed economico Corsair VS. In questo caso, però, sarà sufficiente raccogliere i cavi con delle fascette.

Conclusioni

Come vedi, il montaggio di un alimentatore per PC non richiede in realtà moltissimo tempo. Tuttavia, vista la delicatezza di alcune componenti sia della PSU sia del computer, dovrai fare molta attenzione a ogni passaggio.

Inoltre, ricorda che montare l’alimentatore rappresenta soltanto una delle diverse fasi attraverso le quali il tuo PC prenderà forma. 🙂

Se vuoi saperne di più su questo argomento, dai pure un’occhiata alla mia guida su come assemblare un computer! 😉

Se invece qualcosa non ti è chiaro, scrivimi pure nei commenti. Cercherò di aiutarti al meglio! 🙂

Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Dalla mia passione per i computer e l’informatica è nato il mio lavoro quotidiano, dal mio lavoro è nato questo fantastico spazio, dove scrivo delle mie esperienze e do consigli gratuiti a tutti gli utenti, che necessitano di un aiuto per risolvere i loro problemi tecnologici quotidiani.
Tutti i giorni collaboro con persone ed aziende, al fine di trovare possibili soluzioni, che migliorino l’impatto delle persone con la nuova tecnologia.
Ogni uomo ha una storia ed ogni storia merita sempre di essere raccontata.
Seguimi e ne scoprirai delle belle 😉

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Nuovi da leggere!

Come scegliere un mouse da gaming: la guida completa

Come scegliere un mouse da gaming: la guida completa

Se sei un videogamer, avrai pensato almeno una volta a comprare delle periferiche dedicate per il gaming. E in effetti c’è soltanto l’imbarazzo della...
Come collegare le casse al tuo pc

Come collegare le casse al PC

Come collegare le casse Bluetooth al PC

Come collegare le casse Bluetooth al PC

Fai come altre 5.368 persone prima di te!

Fai come altre 5.368 persone prima di te!

Iscriviti alla nostra newsletter, per ricevere contenuti premium e rimanere sempre aggiornato su ciò che accade nel mondo tech, ricevere promozioni speciali su prodotti e leggere i nuovi articoli del blog.

Iscrizione alla newsletter effettuata con successo!