HomeComputer, componenti e accessoriRazer DeathAdder V2 - Recensione completa

Razer DeathAdder V2 – Recensione completa

Nella recensione del precedente gaming mouse di Razer, avevamo visto come l’aggiornamento dal DeathAdder avesse riguardato:

  • da una parte, le componenti interne;
  • dall’altra parte, l’esperienza complessiva di gioco.

Al contrario, l’estetica era rimasta pressoché invariata.

Ecco, si può fare un discorso simile per il Razer DeathAdder V2. Il nuovo modello, infatti, è tanto rinnovato nella qualità complessiva quanto identico nel design.

Scopriamolo insieme nella recensione completa! 😉

Razer DeathAdder V2 - Recensione completa

Pro:

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Rinnovato nel sensore, nel comfort e nelle prestazioni
  • Controllo totale con il software Razer Synapse
  • Profili di gioco anche sulla memoria del mouse

Contro:

  • Dotazione essenziale
  • Solo per destrimani
  • Ancora non perfetto per i videogame MMO

Per i videogamer, Razer è uno dei brand più interessanti nel settore delle periferiche ad alte prestazioni. Ma non solo.

L’azienda statunitense è in grado di offrire prodotti con un elevato rapporto qualità/prezzo, come ti accorgerai per questo DeathAdder V2. 🙂

Lungi dall’essere un semplice rebranding, il modello si inserisce a pieno titolo nella lista dei migliori mouse da gaming.

Potrai scoprire se questo mouse fa al caso tuo, come avvenuto per gamer professionisti come Faker, nel corso dell’articolo.

Intanto, puoi già dare un’occhiata ai suoi vantaggi e al costo nella pagina Amazon del Razer DeathAdder V2. 😉

Ergonomia e design

Guardando il DeathAdder V2 di Razer saltano subito all’occhio due elementi:

  • per un verso, la sua estetica cambia praticamente in nulla quella dei precedenti modelli;
  • per l’altro verso, è facile riconoscerlo perché si distingue dalla maggioranza degli altri mouse da gaming.

Il design è molto sobrio, un aspetto che limita al minimo le distrazioni e che esalta al massimo la funzione a discapito della forma.

Le dimensioni sono 127 x 61 x 42 mm, mentre il peso è di soli 82 grammi. Razer ha voluto rendere questo modello leggero e ideale per offrire il massimo del comfort:

  • per le mani di tutte le dimensioni, grazie allo spazio per il grip di 65 mm;
  • per tutti i tipi di grip, soprattutti palm grip e claw grip.

A questo proposito, puoi scoprire tutte le caratteristiche utili nella guida su come scegliere un mouse da gaming! 😉

Razer DeathAdder V2 - USB Mouse da Gaming Cablato dall'Ergonomia all'Avanguardia per PC, Sensore Ottico Focus+ da 20K DPI, Cavo Speedflex, 8 Pulsanti Programmabili e Illuminazione Chroma RGB

La presenza di gommature sui lati e in basso permette, rispettivamente, di migliorare la presa e aumentare lo scorrimento sul tappetino.

Sulla parte superiore, poi, trova spazio l’illuminazione Chroma. Presente ma mai fastidiosa, tradisce l’anima gaming del Razer DeathAdder V2 senza rinunciare alla sobrietà.

Completano il quadro ben 8 tasti personalizzabili grazie al software Razer Synapse: te lo mostrerò più avanti nella recensione!

Unico neo, il mouse è soltanto per destrimani. Si tratta di una scelta comune del settore, ma alcune aziende come Logitech hanno ovviato rendendo i loro modelli usabili da tutti, come avviene con il Logitech G903 Lightspeed.

Contenuto della scatola

Poco da dire su questo versante: la dotazione pensata da Razer per il modello è davvero essenziale.

Se ci pensi, considerato il rapporto qualità/prezzo non potrebbe essere altrimenti.

All’interno della confezione di vendita, infatti, troverai soltanto:

Non c’è traccia degli accessori che puoi trovare in altri mouse, ma non è comunque un difetto enorme. 🙂

Razer DeathAdder V2 - USB Mouse da Gaming Cablato dall'Ergonomia all'Avanguardia per PC, Sensore Ottico Focus+ da 20K DPI, Cavo Speedflex, 8 Pulsanti Programmabili e Illuminazione Chroma RGB

Sensore e prestazioni

Eccoci alla parte su cui Razer ha concentrato le maggiori innovazioni rispetto al DeathAdder Elite.

A sostituire il buon Pixart, infatti, è arrivato il nuovo sensore Focus+. Fra le varie novità, sarà in grado di offrire:

  • sensibilità scalabile fino a 20000 DPI, ovvero dots per inch;
  • velocità di tracciamento di 650 IPS o inches per second;
  • precisione del 99,6% su qualsiasi superficie di utilizzo e risoluzione di gioco.

Anche i due tasti principali sono stati rinnovati. Si tratta dei nuovi Razer Optical Switches, con una risposta di 0,2 millisecondi e testati per almeno 70 milioni di click.

Una cifra così alta non è facilmente comprensibile, ma se consideri una media di 3500 click al giorno in usi da gaming, arriveresti a più di 60 anni di durata.

Certo, un valore del genere non considera la polvere che si accumula né altri possibili imprevisti, ma già così puoi capire la qualità dei due tasti. 😉

Insomma, il Razer DeathAdder V2 sarà perfetto per le normali attività quotidiane, ma diventa ideale per l’utilizzo in-game.

Le caratteristiche che abbiamo appena visto, infatti si traducono in un aumento della precisione e una maggiore silenziosità.

Gli switch ottici sono poi la ciliegina sulla torta: a regolare lo schiacciamento, e ridurre il tempo di risposta, è un sensore laser che limita anche le vibrazioni. 😉

Ottime notizie anche dal punto di vista del cavo, lo SpeedFlex che Razer ha già introdotto nei modelli di fascia più alta. Lungo 2,1 m, rende questo mouse ideale anche per chi non vuole ancora passare alle alternative wireless.

Razer DeathAdder V2 - USB Mouse da Gaming Cablato dall'Ergonomia all'Avanguardia per PC, Sensore Ottico Focus+ da 20K DPI, Cavo Speedflex, 8 Pulsanti Programmabili e Illuminazione Chroma RGB

Software Razer Synapse

Più che una semplice interfaccia per la gestione del mouse, Razer Synapse è un vero e pannello di controllo. 🙂

Completo e semplice da utilizzare, una volta installato ti permetterà di:

  • impostare l’illuminazione Razer Chroma RGB sul mouse, con effetti che possono anche adattarsi automaticamente ai videogame compatibili con la tecnologia;
  • calibrare la sensibilità del DeathAdder V2 per ottimizzare le prestazioni su qualsiasi tipologia di tappetino;
  • modificare i cinque livelli di sensibilità e regolare il polling rate, ovvero la frequenza con cui il mouse comunica al PC la sua posizione;
  • assegnare delle azioni ai pulsanti fisici;
  • creare, gestire e salvare i profili di gioco.

In particolare, su quest’ultimo punto Razer ha davvero fatto il massimo. Infatti, potrai creare tutti i profili che vorrai e salvarli sul cloud proprietario, ma non solo.

Oltre a questo, sarà possibile anche salvare fino a 5 profili di gioco direttamente sulla memoria del mouse. Sì, il Razer DeathAdder V2 ha una memoria interna. 🙂

Per scegliere quello che preferisci, potrai utilizzare uno degli otto pulsanti presenti sul modello.

Gli altri sette funzionano allo stesso modo che nella versione Elite del DeathAdder, tranne che per la tecnologia HyperShift, grazie alla quale passare da una funzione all’altra sul medesimo pulsante.

Benché questo aspetto non renda il mouse ideale per i videogiochi MMO, è un’aggiunta che ho gradito molto perché gli dà una maggiore versatilità. 😉

Razer DeathAdder V2, gaming mouse
5.513 Recensioni

Conclusioni

Pur in una scocca identica alla versione precedente, il Razer DeathAdder V2 è riuscito nel compito di rinnovare tutto il suo comparto tecnico e prestazionale.

Un nuovo sensore e dei nuovi switch, uniti alle maggiori possibilità offerte dal software Synapse e all’ottima ergonomia, rendono il modello un vero best buy della categoria.

Magari non è un mouse senza compromessi, come avviene per le alternative top di gamma, ma è sicuramente uno dei migliori per rapporto qualità/prezzo.

Per scoprire quali sono i suoi rivali, da qui potrai dare un’occhiata alla lista dei migliori mouse da gaming! 😉

REVIEW OVERVIEW

Rapporto qualità/prezzo
Sensore
Funzionalità

Considerazioni

Mouse con un ottimo rapporto qualità/prezzo, il Razer DeathAdder V2 rinnova tutto (o quasi) della sua versione precedente, confermandosi come uno dei migliori gaming mouse oggi disponibili!
Matteo Ziglianihttps://robadainformatici.it
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

CIAO IO SONO MATTEO!

Creativo, appassionato e divoratore di qualsiasi novità; così descrivo al meglio la mia persona.
Da più di 10 anni mi occupo di informatica, collaboro con persone ed aziende per trovare ogni giorno soluzioni che migliorino la convivenza tra uomo e computer. Sin da piccolo ho sempre nutrito una forte passione per questo mondo, e non vedo l’ora di raccontare tutte le mie esperienze a te! 😉

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL! =>

Unisciti a più di 5.000 iscritti!

Da anni Roba da Informatici è un portale dedicato al mondo tech e siamo orgogliosi di aver aiutato più di 10 milioni di persone con i nostri articoli, recensioni e tutorial.

Entra anche tu a farne parte!
Riceverai contenuti premium, News dal mondo tech e tanto altro ancora.



Nuovi da leggere!

JBL Tune 500BT - Recensione completa

JBL Tune 500BT – Recensione completa

0
Se cerchi delle cuffie Bluetooth ma non hai un grandissimo budget a disposizione, non devi per forza accontentarti di brand sconosciuti e inaffidabili. Gli store...
Migliori smart band

Migliori smart band