Cos’è Alexa?

Alexa è un’intelligenza artificiale che si basa sulla tecnologia cloud e che è stata creata da Amazon per funzionare come assistente vocale.

In pratica, ha lo stesso scopo dell’assistente Google per gli smartphone e di Siri per gli iPhone, ma con una maggiore attenzione ai dispositivi smart e alla domotica.

Trattandosi di un software di intelligenza artificiale, Alexa necessita di un idoneo sistema hardware: la serie Amazon Echo.

Ma come funziona? A cosa serve? Qual è la differenza fra Alexa ed Echo?

Vediamolo insieme nell’articolo!

Cos'è Alexa?

Come funziona Alexa?

Sul tuo smartphone, se vuoi utilizzare l’assistente Google devi:

  • pronunciare le parole “Ok Google”;
  • impartire il comando (che tempo fa? che ore sono? metti un po’ di musica, e così via);
  • attendere l’esecuzione delle istruzioni.

Ecco, Alexa funziona più o meno allo stesso modo ma con due differenze fondamentali:

Alla base dell’assistente vocale di Amazon c’è AVS o Alexa Voice Service. Nel concreto, ogni volta che chiedi qualcosa il microfono dello smart speaker Echo registra il comando che verrà analizzato in modo da inviare una risposta.

Rispetto all’assistente Google o a Siri, tuttavia, Alexa può comportarsi anche come una sorta di “sistema operativo”. Potrai aggiungere delle funzionalità specifiche che si chiamano “skills”.

Un po’ come delle app per smartphone.

Se utilizzi Amazon Echo per l’ufficio, allora potrai installare delle skill per la produttività, o per la musica e i giochi nel caso tu lo usi in casa, e così via. 😉

Ma non solo. Esistono skill per qualsiasi tipo di attività:

  • viaggi, trasporti e meteo;
  • notizie, stili e tendenze;
  • casa intelligente, consultazione e informazione;
  • film, TV e sport;
  • curiosità, umorismo e quiz.

In questo modo, Alexa diventa un sistema molto versatile e facilmente personalizzabile. Le applicazioni aggiuntive si integrano perfettamente nell’ecosistema e tutto ciò contribuisce alla semplicità dell’assistente vocale. 😉

Alexa vs Amazon Echo

Come ti dicevo nell’introduzione, Alexa costituisce soltanto la parte software del sistema di intelligenza artificiale. La parte hardware è la linea di smart speaker Amazon Echo.

La prima è un’intelligenza artificiale che, grazie al cloud, riconosce i comandi vocali e trova nel Web le risposte alle tue domande. La seconda è invece l’infrastruttura che permette ad Alexa di funzionare.

Esistono diversi tipi di speaker Echo, ognuno con le sue funzionalità e le sue caratteristiche. I principali sono:

Che sia di terza o di quarta generazione, è il modello base per specifiche e prezzo, ma può soddisfare in modo agevole tutte le esigenze di una casa smart.

Inoltre, l’ultima versione ha anche un orologio nella parte frontale.

Si tratta di uno smart speaker che integra anche un piccolo display utile per visualizzare informazioni e richieste.

Se usi Alexa per produttività, fare videochiamate veloci o anche guardare una ricetta, è il più indicato. 😉

È lo smart speaker più potente della linea Echo e rappresenta il supporto migliore per una casa domotica e smart.

Conclusioni

Come avrai intuito, Alexa è l’intelligenza artificiale di Amazon ma – grazie all’integrazione con gli altoparlanti della linea Echo – è anche molto di più.

Tuttavia, l’assistente vocale funziona anche con tantissimi altri dispositivi intelligenti, come per esempio quelli che puoi trovare nelle liste:

😉

Articolo precedenteCos’è la fibra FTTE?
Articolo successivoCos’è il controller di un SSD?
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui