ANC o Active Noise Cancellation – Cos’è?

L’ANC, o Active Noise Cancellation, è una tecnologia utilizzata nelle cuffie Bluetooth e negli auricolari TWS che permette di cancellare i rumori ambientali esterni.

In pratica, quando attivata isola la musica che stai ascoltando da tutti i suoni che provengono dall’ambiente, assicurando così una migliore esperienza di ascolto.

Per questa ragione, è utile soprattutto quando sei in spazi esterni, magari in viaggio sull’autobus o in metro, e meno se sei a casa.

Ma come funziona? È così importante? Esistono alternative all’ANC?

Vediamolo insieme!

ANC o Active Noise Cancellation - Cos'è?

Cancellazione attiva del rumore: come funziona?

La prima domanda che viene in mente è come fanno delle cuffie Bluetooth – dispositivi tutto sommato semplici – a eliminare i rumori esterni?

Saprai già che tutti i suoni sono delle onde – onde sonore, appunto – che si propagano nell’aria.

Se a ciascuna onda ne sovrapponi un’altra completamente opposta, allora il suono si cancella. Il principio di base dell’ANC è proprio questo. È come se al “+1” dell’esterno si somma il “-1” prodotto dal sistema di cancellazione.

Per ottenere questo risultato, i dispositivi che integrano la tecnologia utilizzano:

  • una serie di microfoni esterni e/o interni che captano i rumori ambientali e di contorno;
  • un chip ANC che inverte le onde sonore di questi rumori;
  • un altoparlante interno grazie al quale le onde sonore “opposte” vengono riprodotte.

Il risultato è una cancellazione attiva del rumore ambientale. 😉

Si definisce attiva perché – grazie ai microfoni, al chip ANC e all’altoparlante interno – la tecnologia si adatta a qualsiasi tipo di rumore.

Di solito, le versioni più semplici della Active Noise Cancellation riescono a eliminare le frequenze basse, in particolare quelle dei mezzi pubblici e dei rumori in esterni.

Purtroppo, nelle alternative più economiche ne risentiranno anche i bassi della canzone che stai ascoltando in quel momento, un risultato non proprio piacevole. 🙂

Nei modelli migliori invece la cancellazione diventa “intelligente” e quindi è in grado di filtrare meglio i suoni che provengono dall’ambiente e le loro frequenze. Dispositivi di questo tipo sono, per esempio:

Attiva, passiva o adattiva? ANC e alternative

La cancellazione attiva del rumore non è l’unica tecnologia che i produttori hanno sviluppato per ridurre i rumori ambientali durante l’ascolto in cuffia.

Nella maggior parte delle cuffie on-ear e over-ear, per esempio, è già presente un sistema passivo che permette di ridurre l’impatto dei suoni esterni.

Modelli come le Sennheiser HD 450BT avvolgono completamente l’orecchio. Per questa ragione, riescono ad attutire ogni interferenza sonora dell’ambiente e si comportano come cuffie chiuse.

Allo stesso modo, gli auricolari in-ear bloccano tutte le frequenze esterne, ma allo stesso tempo rendono l’ascolto un po’ ovattato.

Un po’ troppo, secondo alcuni. 🙂

Si tratta della cancellazione passiva del rumore, ovvero una funzione permessa dal formato, dalla tipologia e dai materiali dei cuscinetti delle cuffie.

Oltre a questa, esiste anche una cancellazione del rumore adattiva. Puoi considerarla come un’evoluzione dell’ANC, perché utilizza microfoni, chip e altoparlanti per adattarsi in automatico all’ambiente e ai suoi rumori.

Cuffie e auricolari dotati di tecnologia adattiva riescono anche a:

  • variare l’intensità della cancellazione;
  • attivare una modalità trasparenza;
  • regolare i livelli di trasparenza verso il mondo esterno.

Per esempio, con le Anker Soundcore Life Q30 potrai decidere in autonomia se eliminare del tutto i rumori ambientali oppure se cancellare l’isolamento passivo delle cuffie. Un’utile possibilità se all’improvviso qualcuno ti sta parlando, e non vuoi rimuovere gli auricolari. 😉

Conclusioni

Come hai potuto vedere, la cancellazione attiva dei rumori ambientali è una tecnologia molto avanzata.

Soprattutto con un hardware e un software all’altezza, ti permetterà di godere della tua musica senza subire in continuazione l’interferenza dei rumori ambientali.

Per questa ragione, puoi trovarla in quasi tutte le tipologie di cuffie Bluetooth e auricolari true wireless, ma soltanto nei modelli migliori funziona a dovere.

Puoi vedere tu stesso quali sono nelle guide a loro dedicate:

Articolo precedenteCos’è il socket della scheda madre?
Articolo successivoCuffie TWS – Cosa sono?
CEO & Founder di www.robadainformatici.it, vivo l'informatica come una passione. Di giorno aiuto le persone a sfruttare la tecnologia a proprio favore, nel tempo libero condivido queste fantastiche conoscenze in questo spazio, con il resto della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui