Home » Guide e Tutorial » Velocizzare Windows 7 al massimo: la guida definitiva

Velocizzare Windows 7 al massimo: la guida definitiva

Ciao sono Matteo, ed ho preparato proprio per te, questa facilissima guida per risolvere i recenti problemi sul tuo computer. Seguendomi ti insegnerò come velocizzare Windows 7 al massimo, senza perdere troppo tempo e senza alcuna difficoltà. L’unica cosa che dovrai fare è stare attento a quello che ti dico ed eseguire alcuni semplici comandi, i risultati sono assicurati. Vedrai che fulmine poi!

Il tempo passa per tutto e tutti, ed i computer non sono da meno. Diventano vecchi e l’esecuzione dei software e del sistema operativo, affaticano sempre più i computer, a causa della continua richiesta di maggiori risorse da parte dell’hardware.

Ora se vuoi che il tuo computer ritorni come prima, dovremo fare alcune semplici passi, per poter risolvere il problema e garantirti una migliore “user experience

banner-1 Velocizzare Windows 7 al massimo: la guida definitiva

Sei pronto? iniziamo!

So che tuo computer da un pò di tempo ha iniziato a fare i capricci, è lento, impiega una vita a partire, non ne vuole sapere di aprire certe applicazioni e per di più sta diventando un pò vecchio, essendo oramai un modello un pò datato. Rende impossibile lavorare e fare altre operazioni in tutta tranquillità.

Velocizzare Windows 7 al massimo

 I comandamenti del computer

Ok, ora sei pronto per iniziare il percorso che garantirà al tuo computer migliori prestazioni, e come primo passo ti dovrò spiegare cosa non dovrai mai fare per tentare di velocizzare Windows 7 al massimo.

Prima di continuare nella lettura, ti chiedo lo sforzo di cliccare su +1 , Mi Piace o un Tweet, per far si che il mio articolo venga visitato da chi come te ne ha bisogno. Impiego ore ed ore a scrivere questi lunghisssssimi post, a te non costa nulla invece per me è una fonte di grandissima soddisfazione 😀

Velocizzare-Windows-Al-massimo-Banner1 Velocizzare Windows 7 al massimo: la guida definitiva

#1 Monta un hard disk 10 volte veloce

Se vuoi velocizzare Windows 7 al massimo, sul mercato da qualche tempo sono arrivati degli hard disk chiamati SSD(Solid State Disk) in grado di trasferire dati ad una velocità di circa 600 MB/s. Grazie a questa tipologia di disco lo scambio di dati tra RAM e hard disk diventerà immediato e non dovrai più attendere i caricamento dei dati, avrai un computer che si accende in meno di 15 secondi.

Loading...

Questo è il modo migliore per velocizzare Windows 7 al massimo, (per questo te l’ho suggerito per primo). Anche io sono rimasto stupido della velocità che acquisisce un computer dopo aver installato un hard disk di questo tipo!

Trova ora i migliori SSD al miglior prezzo scontato

I migliori hard disk SSD, li puoi trovare sul marketplace di Amazon, spesso sono scontati della metà e ti assicuro che il miglior prezzo lo puoi trovare solo li.button-call-to-action Velocizzare Windows 7 al massimo: la guida definitiva

#2 Non installare software che promettono di migliorare le prestazioni

Una delle cose che non si devono mai fare, per tentare di massimizzare le prestazioni del nostro caro ed amato Windows 7, è quella di installare programmi di terze parti.

Ma cosa sono?

E’ molto semplice, sono tutti quei programmi che aggiungi al tuo sistema operativo e che non sono inclusi nell’installazione di Windows.

Parecchi articoli in rete,  suggeriscono svariati programmi da installare nel sistema operativo, promettendo di migliorarlo e di ripulirlo. Spesso mostrano dopo una scansione centinaia di errori…

Ma tu ci credi al risultato di quella scansione? Io NO, perché è solo un metodo per spingere l’utente ad acquistare il programma, che NON risolverà tutti i problemi del computer.

Pensa a questo…

Loading...

Se la causa principale del rallentamento del tuo sistema operativo sono i troppi programmi installati, perché dovresti installarne uno aggiuntivo per avere un computer più veloce?

#3 Elimina i programmi che non utilizzi

Spesso si installano software inutili, pensando che un giorno ci serviranno, (ok, può essere vero, ma nel frattempo?). Spesso i pc, contengono parecchi software preinstallati dai produttori, solitamente sono versioni demo e di valuazione, sono limitate e dopo un certo periodo di tempo, devono essere acquistate per poter continuare il loro normale utilizzo. Perciò è buona norma che quelli inutilizzati vengano disinstallati per una maggiore pulizia del computer.

#4 Limita il numero dei programmi che vengono eseguiti all’avvio del tuo sistema operativo

Probabilmente non lo sai, ma molti dei programmi che installi, sono progettati per avviarsi assieme a Windows, quando accendi il tuo computer. Questo viene fatto, per garantire all’utente una maggiore accessibilità al software o per permettere di aggiornarsi in automatico.
Puoi effettuare questa operazione di pulizia, digitando il comando msconfig dalla riga di comando o dallo start di Windows 7 nella barra cerca programmi e file.

We-Recycle Velocizzare Windows 7 al massimo: la guida definitiva
Una volta aperto l’msconfig portati nella scheda avvio, e togli la spunta su tutti quei programmi che non desiderti si avviino senza Windows. Ovviamente cerca di stare attendo a ciò che togli, disabilitando solamente quelli che ti sembrano più inutili.

#5 Pulisci il tuo disco dai file temporanei ed altri file inutili

Cerca di tenere pulito il tuo computer dalla “spazzatura“, programmi che utilizzi frequentemente come ad esempio i browser di ricerca, ne generani in quantità enormi, essi rallentano le prestazioni del sistema ed appesantiscono l’esecuzione dei software.

Un tool utilissimo che ti consiglio per eseguire questa operazione è Ccleaner sviluppato da Piriform, ti consentirà di effettuare una scansione e di eliminare tutti quei file inutili che appesantiscono il tuo Windows. Provalo ne rimarrai sbalordito !

Ecco la guida che ti suggerisco: Come ottimizzare Windows e fare pulizia

#6 Tieni il registro di sistema pulito e correggi gli errori

Il registro di sistema è una cosa molto importante per l’esecuzione, perchè essi sta alla base di tutto ciò che fa parte di Windows, perciò un registro danneggiato o pieno di chiavi inutilizzate, non è di buon auspicio per il nostro Windows.

Se hai letto il #4 step, potresti utilizzare il software che ti ho indicato, per fare una scansione e correggere gli errori. Anche questa scansione comporterà parecchi risultati, soprattutto se non ne hai mai eseguita una.

#7 Deframmenta il disco rigido

La frammentazione del disco rigido, è una delle possibili cause di rallentamento del tuo pc. Se il tuo disco è parecchio frammentato, ti ritroverai una maggiore quantità di lavoro su di esso, perciò eseguire la deframmentazione del disco ti aiuterà ad avere file meno frammentati, il tuo disco subirà un carico di lavoro minore, e potrà caricare più dati.

#8 Esegui un minor numero di programmi contemporaneamente

Se il tuo Windows è lento e vuoi velocizzare Windows 7 al massimo, devi tener conto anche che eseguire più programmi contemporaneamente, comporta un maggior spreco ed utilizzo della memoria RAM e della CPU. Perciò se hai parecchie applicazioni avviate contemporaneamente, cerca di chiudere quelle che non utilizzi e di aprirle solo all’occorrenza.

A volte quando si accende il computer, può darsi che il nostro antivirus esegua una scansione, rallenterà parecchio il nostro computer, ed in alcuni casi lo rende addirittura inutilizzabile. Perciò entra nelle impostazioni del tuo computer e disabilita la scansione all’avvio del sistema operativo.

Loading...

#9 Abilita le prestazioni elevate nel risparmio energetico

Windows, può bilanciare le sue prestazioni per poter risparmiare energia elettrica, ovviamente più prestazioni è equivalente ad un maggior consumo di corrente. Per poter impostare le prestazioni elevate sul nostro sistema operativo di casa Microsoft, ti basterà andare nel pannello di controllo dal menù start, cliccare su Opzioni Risparmio Energia ed spuntare l’opzione Prestazioni Elevate.

velocizzare-windows-batteria Velocizzare Windows 7 al massimo: la guida definitiva

Noterai che lo schermo sarà immediatamente più luminoso, l’installazione dei programmi e la loro esecuzione sarà più prestante.

#10 Riavvia Regolarmente il tuo computer

Forse non lo sapevi o ti risulta più comodo, ma il computer deve essere riavviato una volta ogni tanto. Questo perché Windows deve poter svuotare la memoria e terminare eventuali processi e servizi errati in esecuzione.

Tale operazione è bene effettuarla almeno una volta ogni settimana, io ad esempio lo spengo una volta al giorno, cioè quando vado a letto e lo riaccendo quando mi sveglio. Per risparmiare energia lo metto in stand-by quando non lo utilizzo.

#11 Aggiungi memoria RAM al tuo computer

la memoria volatile RAM, è una delle componenti essenziali se vuoi velocizzare Windows 7 al massimo. La memoria RAM è un particolare tipo di hardware, che consente di caricare i dati al suo interno per permettere al processore di recuperarli nel minor tempo possibile. Se la memoria è scarsa si esaurirà in fretta ed il processore dovrà attendere affinche il dato corretto venga caricato.

Perciò assicurati che il tuo Windows 7 ne abbia almeno 4 (anche se il minimo è 3), così il tuo sistema “avrà più respiro”. Io ad esempio sul mio computer ho messo 16 GB di memoria RAM ultra raffreddata, così da evitare che il calore influisca sulle prestazioni.

#12 Scansiona il tuo pc per evitare che virus e malware prendano il sopravvento

Navigando e scaricando files e applicazioni da siti non sicuri, spesso si cade in piccoli tranelli e ci si ritrova con il pc infatto da virus, malware o qualsiasi altro tipo di infezione. Scansionando il pc con i mezzi necessari come quelli che ti descrivo dettagliatamente in QUESTO ARTICOLO, ti aiuterà a tenere il tuo pc sano e ben sicuro. Virus, spyware e malware spesso influiscono sul normale funzionamento del sistema operativo, impedendoti spesse volte di compiere delle azioni o eseguire in tutta tranquillità e comodità i tuoi software. Perciò se vuoi velocizzare Windows 7 al massimo, questo è uno dei principi, per il buon funzionamento di Windows e per questo l’ho inserito tra i comandamenti 😉

Tranquillo! Ora ho finito con i miei comandamenti sono terminati, volevo soffermarmi ancora un attimo per farti riflettere… Hai compreso quali sono le tecniche fondamentali per un computer performante e sempre pulito? Non servono software di terze parti per velocizzare un sistema, se li utilizzerai l’unica cosa che accadrà, sarà che il tuo pc sarà ancora più lento di prima.

Prima di continuare nella lettura, ti chiedo lo sforzo di cliccare su +1 , Mi Piace o un Tweet, per far si che il mio articolo venga visitato da chi come te ne ha bisogno. Impiego ore ed ore a scrivere questi lunghisssssimi post, a te non costa nulla invece per me è una fonte di grandissima soddisfazione 😀

Ora che ti ho spiegato come velocizzare il tuo sistema, non ti resta altro che metterti all’opera e ottimizzare Windows affichè ti permetta di lavorare ancora come facevi prima.

  • mary

    Ciao Matteo,
    e grazie per i consigli utili ke ci hai fornito.
    Una domanda – dal Avvio di msconfig ho trovato parecchia roba ma ho paura di cancellare qualcosa di importante…potresti darci alcuni nomi inutili da cancellare?!

  • antonio

    un caro sabato a tutti ,ho un problema grave sul mio portatile hp pavillon dv7 e purtroppo tutti mi dicono che il problema del surriscaldamento del processore e dei vari componenti(uso speed fan) i quali raggiungono i quasi 90 gradi a volte 100(se uso google o un altro gioco di grafica light-tipo warezone 2100)siano dovuti ai driver non installati correttamente..è da premettere che uso Driver Booster 3 free ma malgrado tutto sulla gestione applicazione dispostivi ho 2 gialli..ho windows 7 come sistema operativo ed il mio portatile è appunto hp pavillon dv7 3160 el..vorrei mettere delle immagini per far capire un pò il problema ma non sò la procedura che riesce a impressionare l’immagine direttamente dal desktop e poi caricararla direttamente su un foglio adatto…perfavore aiutatemi o rischio di fondere il pc

    • Ciao Antonio,

      prova ad andare sul sito hp, nella pagina relativa al tuo notebook e aggiorna i driver della scheda grafica, chipset, rete e tutti gli altri disponibili. In questo modo saprai se è un problema relativo ai driver installati non correttamente. 😉

      Buona serata,
      Matteo

  • segnaliforexgratisJerry

    Beh…abbastanza scontato… Vuoi una macchina più potente? cambia il motore! ….omg, OTTIMIZZAZIONE non vuol dire UPGRADE dell’hardware ma, come dice la parola stessa, ottimizzare ciò che hai. Scrivi un articolo sulle chiavi di registro da andare a toccare per far girare bene win7 , le linee di comando da dare in cmd per attivare o disattivare decine e decine di funzionalità, fai una lista delle funzionalità windows che nel 90% dei casi nessuno , e dico NESSUNO, utilizza che tolgono solo risorse al sistema sia all’avvio che anche durante il suo utilizzo. Concordo con te sul non installare MAI quei software che in 1 click ripuliscono il pc, seguendo i passaggi che fanno ti accorgi che fanno solo danni, ccleaner è forse quello che di più si salva tra i tanti. Sulle pulizie delle cartelle TEMP o TMP di win, cache del browser e via ti consiglio di installare un ramdisk virtuale, praticamente con un software virtualizzi parte di ram ,che è il supporto di memoria più veloce al mondo, e la visualizzi nelle risorse come un vero hard disk, dal software in questione sposti le cartelle temp, tmp e la cache del browser nel ramdisk e vedrai che senza spendere 1 cent in ssd vari windows prende 3 marce in più, così non intasi l’hdd con file inutili e il ramdisk essendo appunto RAM quando spegni o riavvii si azzera e cancella tutto da solo….puoi mettere anche qualche software portable nel ram disk per lanciarlo direttamente da RAM che è più veloce di qualsiasi ssd al mondo, non dimenticare però di togliere l’eseguibile portable dal ramdisk quando spegni o bye bye software…. questo va fatto con almeno 4 gb di ram disponibile dove 1 o 1.5gb da dedicare al ramdisk…. Se parliamo di Upgrade qualsiasi va bene…. se parliamo di spendere una decina di euro compra una chiavetta abbastanza performante anche di pochi GB ( accesso in 1ms, quasi tutte praticamente ) e dedicalo a readyboost ( tasto destro sulla periferica, proprietà e seleziona la scheda “readyboost” e dedicalo) ….. Sposta l’attenzione dei tuoi post sulla vera ottimizzazione dei sistemi microsoft. Queste sono L’ABC dell’ABC il resto mettilo tu. Nulla di personale, solo consigli 😛

    • Quello che hai scritto tu è tutto vero e corretto, ma è roba da veri smanettoni. Il mio intento era quello di fornire ai visitatori una guida che anche al primo giorno che si utilizza il PC, si è in grado di fare tutto (SSD a parte).

      Tu virtualizzi RAM per spostare più velocemente i files o per avere un avvio veloce ecc.ecc. Dimentichi un limite importantissimo di ogni computer, il processore. Anche con la ram, cache, hard disk più veloci al mondi, senza di esso non si va da nessuna parte.

      A presto! grazie comunque di aver dato il tuo punto di vista 😉

      • Jerry

        Ciao Matteo, concordo con te sul non appesantire troppo un post rivolto a chi magari di informatica ne sa poco.Il ramdisk se lo spieghi in un post ti garantisco che tolta la spiegazione di cos’è per fare brodo i passaggi utili alla sua creazione e gestione sono appena 3 righe, oggi tornano di moda visto il diffondersi degli ssd che letteralmente si consumano in scrittura e spostando i temp di windows soltanto già si evitano scritture inutili. Però mi permetto di correggerti sulla cpu, io ti scrivo da un pc con un hardware davvero scadente: cpu AMD A4 4000 3.0ghz , Ram kingston tot 5 gb HDD preistorico maxtor 7200 giri di almeno 10 anni…. Le cpu di oggi sono tutte molto performanti, quello che frena maledettamente le prestazioni sono gli HDD meccanici, per ovviare a questo enorme collo di bottiglia io uso un Ramdisk dove tutti i file spazzatura di windows e programmi li faccio girare da li ed il pc sembra avere un intel i5 …. l’ho ottimizzato in tutto ciò che si può secondo le proprie esigenze e vedo il mio pc che vola al click e pc con i7 mai ottimizzati totalmente impallati, avvio a tartaruga e apertura software spaventosamente lenta, alla faccia dei 1200€ spesi per quel pc. Il limite vero dei pc è la capacità in termini di velocità di lettura/scrittura dati sul supporto che sia hdd o ssd… Ti ringrazio della risposta, non me l’aspettavo , spero tanto di vedere sempre più siti dove si spiegano passaggi un po’ più complessi in maniera semplice e chiara per chi non ne mastica tanto così da permettere di ottimizzare pc datati senza spendere caterve di soldi inutilmente….se hai un pc desktop che usi per internet, leggere , office e giocare al solitario che te ne fai di un intel i7, 16 gb di ram , GPU da paura e 1500€ in meno? ti basta molto ma molto ma mooooolto meno purchè sia ottimizzato. 😛 saluti

  • Rino Mazzi

    se uso ccleaner,per pulire il registro non è pericoloso? potrebbe cancellare chiavi importanti?

    • Ciao Rino,

      CCleaner elimina solo le chiavi vuote quindi non c’è pericolo. Prima di eliminarle ti viene sempre chiesto di effettuare un backup che puoi sempre ripristinare in caso accada qualcosa.

      Spero di esserti stato d’aiuto.
      Buongiornata! 😀